La Provincia di Biella > Cronaca > Il falso tecnico dell’acquedotto colpisce ancora, ma viene messo in fuga
Cronaca Basso Biellese -

Il falso tecnico dell’acquedotto colpisce ancora, ma viene messo in fuga

Tornano a farsi vivi i truffatori, ma per ben due volte vengono messi in fuga. Doppio tentativo fallito questa mattina a Cavaglià.

Il “falso tecnico” è un giovane uomo di circa 25 anni

Nel primo caso, un uomo di circa 25 anni, fingendosi tecnico dell’acquedotto, si è presentato alla porta di un’abitazione paventando un probabile inquinamento provocato dalla presenza di mercurio nell’acqua corrente. La scusa è più o meno sempre la stessa e serve per riuscire a introdursi nelle case e farsi consegnare denaro e preziosi.

L’anziana vittima però non ha abboccato: insospettita dalle richieste del giovane uomo, la donna ha cercato di contattare telefonicamente la figlia, per accertarsi della veridicità di quanto da lui sostenuto. Tanto è bastato per farlo desistere e allontanare.

La seconda vittima si è messa a urlare e ha chiesto aiuto

Nel secondo caso il copione è stato molto simile, ma la pensionata scelta come vittima si è subito resa conto che qualcosa non quadrava nei modi di fare del fantomatico tecnico dell’acquedotto. Ha iniziato a urlare e a chiedere aiuto, mettendo in fuga il malvivente.

Indagano i carabinieri

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Cavaglià con il supporto di quelli di Biella. Immediatamente sono partite le ricerche del malfattore e di eventuali complici.

© riproduzione riservata