Seguici su

Cronaca

Il giorno prima di morire il piccolo Samuel era stato vaccinato

Pubblicato

il

“Vogliamo che siano fatte tutte le verifiche possibili per capire cos’è successo”. A Barbara Nardella, nonna del piccolo Samuel Di Martino, improvvisamente scomparso a soli cinque mesi.

A portarselo via sarebbe stata la Sids, la sindrome della morte in culla. Ma per avere risposte più precise bisognerà attendere l’esito dell’autopsia. A far discutere è però un post pubblicato sul profilo Facebook proprio dalla nonna del piccolo. Un messaggio che in poco tempo è stato condiviso centinaia di volte e ha scatenato il popolo dei no-vax. La donna infatti ha reso noto che il giorno precedente la morte Samuel era stato vaccinato.

Tutti i particolari su La Nuova Provincia di Biella in edicola oggi

2 Commenti

2 Comments

  1. Alberto Medici

    26 Novembre 2018 at 11:24

    Stessa cosa nelle isole Samoa, solo che lì il vaccino è stato immediatamente stoppato: https://www.youtube.com/watch?v=W9ny9qIetHM

  2. Nicolo

    7 Dicembre 2018 at 12:15

    Basta morti in culla, basta vaccini esavalenti somministrati a bambini sotto l’anno!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com