Seguici su

Cronaca

Esplosione cascina, il proprietario ha confessato

Pubblicato

il

esplosione

Esplosione della cascina di Quargnento: il proprietario, fermato ieri sera dai carabinieri, ha confessato.

Ci sarebbe una tenta frode all’assicurazione all’origine della tragedia costata la vita a tre vigili del fuoco. A renderlo noto, nel corso di una conferenza stampa, è stato Enrico Cieri, procuratore di Alessandria.

Giovanni Vincenti, il proprietario dello stabile esploso, ha confessato, negando però l’intenzione di uccidere. A spingerlo alla sciagurata decisione di distruggere la cascina sarebbe stata l’ingente quantità di debiti che affliggeva lui e la moglie, a sua volta indagata, ma a piede libero.

Lo scorso agosto la coppia aveva esteso l’assicurazione sull’edificio anche al fatto doloso. Il premio massimale era di un milione e mezzo di euro.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *