Seguici su

Cronaca

“Dio, non potevi aspettare ancora un po’?”

Pubblicato

il

enrico ramella paia

Un amico ricorda Enrico Ramella Paia, improvvisamente scomparso nei giorni scorsi a soli 48 anni.

Il mio nome è Enrico, com’era il suo.
Ci chiamavamo così solo per scherzare: “ciao Enrico, tutto bene? Sì Enrico; e tu?”. Ma altrimenti, per tutto il resto del tempo lui era il Flichi.

Ci conoscevamo da un bel po’, dai tempi del Peugeot 205 e delle patatine Pai. Ci siamo fatti tanta compagnia, sia sul lavoro, sia durante la vita di tutti i giorni. E in tante esperienze vissute per la prima volta, eravamo assieme.

Ho sempre ammirato e talvolta invidiato il suo essere spirito libero, senza timore o vergogna di esternare le proprie emozioni. Impulsivo come il Leone, non tardava poi a fare ammenda se riconosceva di essere nel torto. Ma se aveva qualcosa da dirti, prima o poi e in un modo o nell’altro, sarebbe venuto a parlarti.
Mi dispiace tanto di non poterlo più avere vicino; ma tanto anche per lui, che non si lasciava scorrere la vita addosso, ma sempre voleva, sempre desiderava. E sempre agiva.

Qualche tempo fa, aveva scambiato un dolore intercostale per un attacco al cuore. Si divertiva a fare il malaticcio e noi gli reggevamo il gioco. Ma in quell’occasione, disse che a suo tempo se ne sarebbe andato proprio come il suo papà. E aveva ragione.

Ma Dio, non potevi aspettare ancora un po’?!

Muore a 48 anni per un malore fulminante

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com