Seguici su

Cronaca

Coronavirus, i biellesi non possono più entrare in Valle d’Aosta

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Valle d’Aosta Renzo Testolin ha emanato un’ordinanza che vieta l’ingresso in Valle d’Aosta ai non residenti e invita quelli presenti a rientrare a casa. La misura è l’effetto del boom di casi positivi di coronavirus Covid-19 nella più piccola regione d’Italia: dai 42 di ieri si è passati a 56.

Il provvedimento, che vieta l’ingresso nel territorio della Valle d’Aosta se non per i motivi previsti dal decreto, è stato disposto su indicazione dei sindaci valdostani e dell’assessorato regionale alla sanità.

“L’obiettivo – ha spiegato il presidente della Regione, Renzo Testolin – è di poter offrire la miglior assistenza sanitaria possibile, perché c’è la necessità di avere anche la vicinanza del proprio medico di famiglia o del proprio pediatra che possano garantire, in questo periodo delicato, un’assistenza presso la proprio residenza: nel momento in cui ci troviamo a distanze importanti, non sempre può essere garantita da strutture che anche sul territorio iniziano a dare segni di stanchezza e di difficoltà”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com