Seguici su

Cronaca

Cinquantenne biellese occupa una casa abusivamente, rinviato a giudizio

L’uomo è stato accusato di violazione di domicilio

Pubblicato

il

BIELLA – C’è probabilmente una storia di profondo disagio dietro ai fatti che hanno portato al rinvio a giudizio di A.G., cinquantenne biellese accusato di violazione di domicilio.

Nel mese di settembre del 2019, i Carabinieri avevano accertato che l’uomo aveva occupato abusivamente una casa non sua. Sfrattato e rimasto senza un tetto sopra la testa, aveva deciso di approfittare di una casa di Pettinengo, vuota da qualche tempo.

Secondo quanto ricostruito dall’accusa, sarebbe riuscito ad introdursi nell’immobile dopo averne forzato una tapparella e una finestra, ovviamente all’insaputa dei legittimi proprietari, dai quali non aveva avuto alcuna autorizzazione. L’uomo avrebbe quindi utilizzato la casa per un po’ di tempo, finché non era stato scoperto. A quel punto era scattata la segnalazione ai Carabinieri della stazione di Bioglio.
Una volta emersa l’occupazione abusiva, il cinquantenne non si era barricato all’interno, come spesso succede, ma se l’era semplicemente data a gambe.

Nei giorni scorsi, assistito dall’avvocato Giorgio Triban, A.G. è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare. La data d’inizio del processo è stata fissata per il prossimo 16 febbraio.

 

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *