Seguici su

Cronaca

Caso Matilda, non c’è ancora un colpevole

Pubblicato

il

Caso Matilda, dopo 13 anni ancora nessun colpevole per la morte della piccola di 23 mesi, avvenuta in una villetta di Roasio nel 2005.

Caso Matilda, non c’è ancora un colpevole

Nella giornata di ieri la procura generale della Corte d’Assise d’Appello di Torino ha chiesto di non condannare Antonio Cangialosi, allora compagno della mamma della piccola. Ora la prossima udienza è fissata per dicembre, quando i giudici potrebbero emettere la sentenza. Ma il fatto è che la pubblica accusa, alla luce delle carte processuali, ha chiesto l’assoluzione dell’uomo. Nel 2012 era stata assolta in via definitiva la stessa madre della bimba.

La delusione della mamma

Uscendo dal tribunale proprio Elena Romani era in lacrime. Il procuratore generale Marcello Tatangelo ha parlato di «sconfitta personale per tutti noi che ci siamo occupati del caso e una sconfitta del sistema giustizia, ma condannare una persona sulla base delle risultanze dei vari processi non si può».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *