Seguici su

Biella

Attesa lunga al Pronto Soccorso, minacciano un vigilante e impediscono al personale di lavorare

Denunciati due fratelli di Pavignano e il figlio minorenne di uno di loro

Pubblicato

il

coronavirus

BIELLA – Momenti di tensione venerdì scorso al pronto soccorso dell’ospedale di Biella quando due uomini ed un ragazzo hanno cominciato dapprima a prendersela con la guardia giurata e poi con i poliziotti giunti sul posto, chiamati dallo stesso vigilante.

I tre, due fratelli e il figlio minorenne di uno dei due, tutti residente a Pavignano, si trovavano al pronto soccorso cittadino in attesa di essere visitati quando hanno iniziato a prendersela con la guardia giurata arrivando anche a minacciarlo di morte perché spazientiti per l’attesa.

Il vigilante, in forte difficoltà, ha richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine, sul posto sono arrivate delle volanti della Polizia. I poliziotti hanno cercato di placare gli animi ma senza riuscirci, i tre hanno continuato a prendersela con la guardia giurata e uno di loro ha strattonato un Agente. A quel punto sono stati denunciati per resistenza e minacce a pubblico ufficiale e per interruzione di pubblico servizio, a causa loro, infatti, il personale sanitario è stato costretto ad interrompere la sua attività.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *