Seguici su

Cronaca

Attenzione, sono esche avvelenate i bocconi di carne trovati da un escursionista in Valle Elvo

Pubblicato

il

VALLE ELVO – Gli esiti delle analisi condotte dall’Istituto Zooprofilattico di Torino, avviate subito al momento del ritrovamento, confermano la presenza di una sostanza anomala nei frammenti di carne ritrovati a fine marzo da un cittadino lungo un sentiero di montagna in Valle Elvo.

In corso le indagini dei Carabinieri Forestali

La circostanza, ad opera di ignoti, è sottoposta ad indagine da parte dei Carabinieri Forestali. La dispersione di esche avvelenate rappresenta una minaccia per il ricco patrimonio faunistico dell’area, e potrebbe costituire un vile ed irresponsabile tentativo di eliminare fauna selvatica “sgradita”; inoltre, comporta un grave pericolo anche per gli animali domestici, come i cani a passeggio: la zona del ritrovamento, situata nei pressi di alcune baite, è infatti frequentata da escursionisti ed appassionati della montagna, ai quali si raccomanda di prestare la massima attenzione. L’abbandono di alimenti contaminati da veleni o altre sostanze nocive nell’ambiente è infatti un serio rischio anche per la salute umana, in particolare dei bambini, e può essere causa di contaminazione dell’ecosistema.

Il divieto del Ministero

È proprio per questi motivi che il Ministero della Salute ha ribadito, con una recente ordinanza del luglio 2019, il divieto di detenere, preparare a disperdere esche e bocconi avvelenati o nocivi, prevedendo l’attivazione di un’apposita procedura in caso di presunto avvelenamento di animali domestici o selvatici. I cittadini che dovessero imbattersi in bocconi sospetti sono tenuti a segnalarlo prontamente all’autorità sanitaria competente e alle forze dell’ordine.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com