Seguici su

Biella

Trading online nel 2021 aumento verticale delle utenze

Consigli per gli investitori

Pubblicato

il

Nel 2021 il trading online ha avuto un aumento verticale delle utenze, questo anche a seguito della pandemia da COVID-19 che ha portato un indebolimento economico per molte persone.

Il trading online ormai sono anni che la fa da padrone per gli investimenti fai da te, sia per lo scarso consenso da parte delle persone verso i consulenti, che per i suoi incredibili vantaggi economici, infatti potrete iniziare il trading anche con solo 100€.

Sono molti i brokers che hanno avuto un implemento nelle iscrizioni, tra queste piattaforme è necessario citare eToro, uno dei maggiori brokers del settore.

Per conoscere in modo approfondito questa piattaforma e capire se faccia al caso nostro è consigliato leggere le opinioni sul broker eToro, dove potrete conoscere in modo semplice e veloce tutte le caratteristiche della piattaforma.

Certamente di brokers seri e regolamentati ce ne sono molti, la loro funzione è quella di fare da tramite tra voi ei mercati borsistici, il trading online è stato pensato e sviluppato per essere utilizzato anche dai non addetti al settore.

Prima di proseguire uno sguardo alle statistiche e al perché il trading è diventato così popolare.

L’escalation del trading negli ultimi 3 anni

Cerchiamo di capire come sia cresciuto il trading online dal 2018 ad oggi.

I brokers autorizzati dalla CONSOB sono passati da essere 132 nel 2018 a 242 nel 2019.

Di tutte queste piattaforme 22 sono italiane e le possiamo suddividere in 14 brokers, nati e con sede in Italia e 8 SIM, solo 14 offrono anche fondi di investimento online.

Il trading online in Italia negli ultimi anni ha visto un forte aumento, nel 2020 i traders attivi erano all’incirca 200mila con almeno un investimento a settimana. Oltre a questi 200mila, sono stati conteggiati anche altri 15mila traders con più investimenti alla settimana.

Detto questo è comprensibile che il giro d’affari sia veramente importante.

Nel 2021 i dati reperiti sono ancor più incoraggianti, ora vediamo quali sono stati gli Asset preferiti dagli italiani.

2021: Gli utenti hanno scelto il trading online

Tra gennaio 2020 e l’anno in corso la nostra vita è cambiata, gli spostamenti, l’economia, il lavoro e altro ancora. Questa reclusione forzata ha portato molte persone a scegliere il trading online come forma di investimento.

Partiamo dal presupposto che secondo i dati rilevati dalla CONSOB, le famiglie italiane se paragonate alle altre famiglie dell’Eurozona (Francia e Germania) hanno meno fondi da investire.

Le famiglie italiane perciò non hanno una grande liquidità da poter investire, ecco perché, specialmente i giovani hanno preferito il trading online soprattutto il trading in azioni (leggi la guida di Bassilo.it come comprare azioni) a fronte di investimenti più consistenti.

Oltre ad un fattore strettamente economico gli italiani hanno scelto di investire nel trading online perché non hanno piena fiducia nei servizi di consulenza, solo il 32% degli intervistati ha dichiarato di essere disposto a pagare per tale servizio. Il restante preferisce essere autodidatta o seguire i consigli di amici e conoscenti.

Per capire come sia cresciuta la richiesta verso il trading, vediamo come il broker eToro abbia avuto un aumento delle iscrizioni del + 401% con un + 247% per quanto riguarda le operazioni.

Nel prossimo paragrafo scopriremo in quali mercati hanno preferito investire gli italiani.

Ecco i mercati più tradati nel 2021

Vediamo ora come gli italiani hanno deciso di spendere e investire i pochi risparmi del 2021.

La maggior parte ha preferito scegliere le azioni come Amazon, Tesla e le case farmaceutiche, che si sono occupate della realizzazione del vaccino anti COVID-19.

Il mercato delle azioni è da sempre molto amato, anche perché si investe in delle realtà solide, pensate ad esempio a Pfizer, chi ha investito in questa casa farmaceutica ha decisamento fatto la cosa giusta, e via dicendo. Per poter investire nelle azioni è necessario effettuare un’attenta analisi tecnica e fondamentale sul titolo, così da poter anticipare i trend.

Oltre al mercato delle azioni gli italiani hanno deciso di puntare sulle criptovalute, come il Bitcoin oppure l’Ethereum. A differenza delle azioni chi ha deciso di investire con il trading online sulle criptovalute è decisamente più giovane e più propenso al rischio.

Questo perché il mercato delle criptovalute è più altalenante se messo a confronto a quello delle azioni ma non per questo è un asset da sottovalutare.

Noi vi consigliamo di fare pratica con il conto demo che vi viene offerto in forma gratuita dai migliori brokers di trading online.

Non per ultimo il mercato del Forex ha visto ottimi incrementi, come poi è stato per le obbligazioni e i fondi di investimento.

Come affrontare al meglio gli investimenti

Dopo questa attenta analisi sul trading online e sui mercati preferiti dagli italiani è necessario

Partire dal presupposto che ogni investimento ha dei rischi ed è necessario prendere in considerazione questa evenienza prima di iniziare, inoltre è bene partire sempre con cifre irrisorie.

Dati e fonte: Bassilo.it

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *