Seguici su

Biella

Sono stato aggredito all’Oasi Zegna da un pastore maremmano senza guinzaglio

L’accoglienza ideale per i turisti…

Pubblicato

il

Spettabile Direttore, vorrei sottoporre all’attenzione sua e dei suoi lettori un fatto increscioso che mi è capitato, domenica scorsa. Mi trovavo nei pressi della Casa del Pescatore, al Bocchetto Sessera, nel cuore dell’Oasi Zegna. Ero con una mia amica e il mio cane, che tenevo regolarmente al guinzaglio.

All’improvviso sono stato puntato e aggredito da un pastore maremmano di grossa taglia, slegato e apparentemente senza alcun padrone. Il mio cane mi ha quindi fatto da scudo, ingaggiando un litigio feroce, nel tentativo di difendermi. Ne è nata una situazione agghiacciante e terribile. Io mi allontanavo e trascinavo via il mio cane, sempre tenuto al guinzaglio, mentre il pastore maremmano continua ad aggredirci.

Ho avuto paura, come la mia amica e altri due testimoni che hanno assistito alla scena: tutti esterrefatti per quanto accadeva. Abbiamo temuto il peggio per una serie di minuti che ci sono sembrati interminabili. Tutti e quattro abbiamo chiamato a gran voce il padrone del maremmano, chiedendone l’intervento. Con tutta calma, questa persona, presente ai fatti, ha assistito alla scena tra il divertito e l’indifferente e solo dopo un po’ ha richiamato all’ordine il suo pastore maremmano. Di fronte alle mie rimostranze, ha scrollato le spalle e n’è andato, bofonchiando qualcosa di incomprensibile.

Miracolosamente nessuno si è fatto male. Né io né la mia amica. E per fortuna anche i due cani, nonostante l’aggressività, sia del maremmano che mi ha aggredito sia del mio cane che mi ha difeso, non hanno riportato ferite.

Mi chiedo, però, se una situazione del genere sia accettabile e normale in un territorio che vuole proporsi come turistico e quindi da richiamo per persone che cercano pace e natura nel Biellese.

Mi chiedo se qualcuno conosce questa persona, se lavora alle dipendenze di aziende o di consorzi del territorio, magari paradossalmente turistici, e se questo qualcuno sa come si comporta il proprietario di un cane di grosse dimensioni e dall’indole aggressiva in un area libera e frequentata da escursionisti.
Grazie per l’attenzione e cordiali saluti
Lettera firmata.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *