Seguici su

Biella

L’odissea dei soccorritori per recuperare il corpo dell’alpinista morto sul Mars

Tragedia in montagna

Pubblicato

il

POLLONE – Ha suscitato profondo cordoglio in città la morte di Luciano Picasso, 55 anni, funzionario della Banca di Asti. L’uomo, che si trovava in compagnia di un amico di Occhieppo Superiore, è precipitato dalla cresta del Monte Mars compiendo un volo di 150 metri.

L’incidente è avvenuto intorno alle ore 14 e il recupero del corpo da parte degli uomini del Soccorso Alpino è avvenuto solo verso le 19,30. L’eliambulanza infatti, a causa della nebbia, ha dovuto scaricare i soccorritori in cresta. Il primo a calarsi è stato il medico che una volta raggiunto il corpo dello sventurato non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sono poi iniziate le complesse operazioni di recupero della salma che è stata issata in cresta e successivamente portata a valle lungo il versante valdostano. Solo verso le 19,30, grazie a un miglioramento delle condizioni meteo,  l’elicottero dei Vigili del Fuoco è potuto alzarsi in volo per recuperare il corpo.

Foto di repertorio

Il racconto della tragedia su La Nuova Provincia di Biella in edicola oggi, sabato 24 luglio.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *