Seguici su

Biella

La “molestatrice” di Biella colpisce ancora, tre interventi di carabinieri e Polizia nel giro di poche ore

Probabilmente ubriaca, è entrata in un bar e ha iniziato a infastidire i clienti, poi ha disturbato dei ragazzini al parco e infine ha ferito il compagno

Pubblicato

il

BIELLA – La “molestatrice” colpisce ancora: tre interventi delle forze dell’ordine nel giro di poche ore per le intemperanze di una donna, già balzata più volte agli onori della cronaca locale per aver infastidito altre persone in giro per la città.

Non è ancora chiaro se il suo comportamento sia dettato dall’abuso di alcol, da disturbi di natura psichica, o da entrambe le cose. Quel che è certo è che ultimamente la centrale operativa del 112 sta ricevendo numerose telefonate per via delle sue intemperanze.
Soltanto nel pomeriggio e nella serata di giovedì scorso si è resa protagonista di tre differenti episodi.

La prima richiesta di intervento è arrivata intorno alle 17

La prima richiesta di intervento è arrivata intorno alle 17 da un bar di via Cottolengo. Stando a quanto si apprende, la 44enne, apparentemente ubriaca, sarebbe entrata nell’esercizio commerciale e avrebbe iniziato a infastidire i clienti. La scena è apparsa a tratti paradossale: la donna avrebbe infatti apostrofato gli avventori, invitandoli a non bere e mettendoli in guardia sui rischi legati all’abuso di alcol. All’arrivo dei carabinieri, la signora si era già allontanata a piedi volontariamente.

Più tardi un’altra situazione analoga

Poco più tardi, però, è stata segnalata un’altra situazione analoga. Questa volta, secondo quanto ricostruito, avrebbe creato problemi ad alcuni ragazzi ai giardini nei pressi della Conad di Gaglianico. I militari dell’Arma l’hanno rintracciata poco dopo in via Cottolengo, in compagnia del suo cane. Hanno quindi contattato il compagno invitandolo a raggiungerla per riportarla a casa.

Alla fine litiga anche con il compagno

Quando sembrava che la vicenda fosse chiusa, è arrivata l’ennesima telefonata alle forze dell’ordine, intorno alle 23,30. Questa volta proprio per una lite con il compagno. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra volante della questura, che ad attenderli fuori dalla porta hanno trovato l’uomo sanguinante. Apparentemente erano entrambi sotto l’effetto dell’alcol e si accusavano reciprocamente di aggressione. Non è dato sapere chi avesse realmente iniziato, ma l’unico lievemente ferito era il compagno, mentre lei non mostrava alcun segno delle presunte percosse.

Come accennato, nelle ultime settimane polizia e carabinieri si sono ritrovati spesso ad avere a che fare con lei. A volte perché “dimenticava” il cane in giro, altre perché infastidiva i passanti, altre ancora per essere arrivata a minacciare e strattonare altre donne, anche afferrando loro la borsa.

Nei suoi confronti sono già scattate diverse denunce per molestie, malgoverno di animale e tentato furto.
Nel frattempo le forze dell’ordine hanno rafforzato i “passaggi” nella zona in cui vive, a Biella, e nei luoghi da lei maggiormente frequentati per prevenire ulteriori analoghi episodi.

 

Immagine di archivio

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com