Seguici su

Basso Biellese

Percepivano il reddito di cittadinanza senza averne diritto, denunciati due uomini nel Biellese

Un italiano con diversi precedenti per gravi reati e un 26enne nigeriano

Pubblicato

il

I Carabinieri della stazione di Cavaglià, all’esito di approfonditi accertamenti finalizzati a far emergere casi di indebito conseguimento del reddito di cittadinanza, avviati d’iniziativa in stretta collaborazione con il personale del nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Biella, hanno proceduto a denunciare in stato di libertà due soggetti ritenuti responsabili di percepire indebitamente il beneficio in questione.

Al termine di una scrupolosa attività di controllo, tra decine di nominativi di titolari del beneficio sottoposti ad esame, sono emerse oggettive irregolarità a carico di due uomini che hanno dichiarato falsamente di riunire i requisiti necessari per ottenere il citato sostegno economico.

Nell’indagine dei Militari dell’Arma sono finiti un italiano con numerosi precedenti per gravi reati ed un nigeriano 26enne, che non è risultato essere residente in Italia da almeno 10 anni, così come richiesto dalla normativa.

Entrambi dovranno ora rispondere all’autorità giudiziaria di indebita percezione del reddito di cittadinanza, con conseguente privazione del beneficio.
Nei prossimi mesi continueranno i serrati controlli da parte dei Carabinieri sul territorio della provincia di Biella per intercettare e perseguire analoghi casi.

 

Immagine di repertorio

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *