Seguici su

Attualità

Un architetto di 50 anni è stato ucciso nella sua villa dai ladri

L’uomo è stato colpito al basso addome da un proiettile di piccolo calibro.

Pubblicato

il

Un architetto di 50 anni, Roberto Mottura, è stato ucciso nella sua villa di Piossasco (Torino) nel tentativo di bloccare alcuni ladri che si erano introdotti nell’abitazione. L’uomo è stato colpito al basso addome da un proiettile di piccolo calibro.

In corso sopralluogo e rilievi tecnico scientifici da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Torino, sul posto è presente anche il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Francesco Rizzo.

Da una prima ricostruzione dell’accaduto, sembrerebbe che i malviventi fossero almeno due. Si sarebbero introdotti nell’abitazione, mediante la rottura di un’anta di una finestra, a circa due metri di altezza dalla strada. Sorpresi dal proprietario dentro casa, non sarebbero riusciti a rubare nulla dal momento che non sembra mancare niente. Per fuggire dalla stessa finestra, uno di loro ha esploso un solo colpo di pistola di piccolo calibro, che ha colpito il proprietario di casa.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *