Seguici su

Attualità

Trenitalia torna ad assumere

Trovato accordo con i sindacati su pasti aziendali, commerciale e equipaggi

Pubblicato

il

È stato sottoscritto  mercoledì 2 agosto l’accordo tra il Gruppo FS Italiane e la controllata Trenitalia con le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Slm Fast Confsal e Orsa Ferrovie.

L’intesa chiude positivamente il confronto che, nelle ultime settimane, ha visto le parti impegnate in una lunga trattativa. Con l’accordo, anche in considerazione del contesto socio-economico e delle sfide che il Gruppo sta affrontando, viene innalzato a € 10,50 l’importo del ticket per tutti i lavoratori delle società del Gruppo cui si applicano il CCNL Mobilità/Area AF ed il contratto aziendale di Gruppo FS Italiane, quale strumento concreto di sostegno e ingaggio dei lavoratori in continuità con le azioni già condivise dalle parti nel 2022.

Nella convinzione che le risorse umane rappresentino un asset strategico per lo sviluppo di Trenitalia, la Società ha comunicato alle Organizzazioni Sindacali un complessivo piano di assunzioni 2023 di circa 2.000 ingressi.

Azienda e Sindacato hanno condiviso azioni concrete a favore del personale degli equipaggi e del commerciale, prevedendo inoltre un’evoluzione del modello organizzativo di vendita e assistenza volto ad assicurare una maggiore vicinanza al cliente. Il percorso relazionale proseguirà dopo la pausa estiva.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *