Seguici su

Attualità

Sostegno delle persone in difficoltà nell’emergenza coronavirus

Pubblicato

il

Sostegno immediato agli enti no profit del territorio per attivare e potenziare progetti straordinari per le persone in difficoltà: è questa la risposta di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Banca Simetica all’emergenza Coronavirus che sta causando la riorganizzazione e chiusura di molti servizi per utenti particolarmente fragili negli ambiti dei servizi educativi, assistenziali e socio sanitari.

La prima missione della Fondazione è quella di sostenere il territorio nei momenti di difficoltà come quello che stiamo vivendo, in queste occasioni poi le persone più fragili perché anziane, disabili,  prive di reddito o di una rete familiare sono per noi una priorità ulteriore – spiega il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella Franco Ferraris – perché non è degno della nostra cultura che qualcuno venga lasciato indietro perché povero, solo, anziano o in difficoltà”.

Partendo da questo assunto la Fondazione ha dunque voluto attivarsi immediatamente mettendo a punto un bando straordinario nel settore “Welfare e territorio” destinato a realtà del Terzo Settore che operano attraverso servizi non residenziali a supporto di categorie quali persone anziane, minori, famiglie con figli con disabilità, disturbi psichici e persone fragili. Il bando tiene conto anche delle difficoltà emergenti nel campo dell’assistenza domiciliare in particolare nei confronti di persone con pluripatologie.

Al fianco dell’Ente ancora una volta Banca Simetica che, condividendo la filosofia e le finalità del bando, ha generosamente messo a disposizione 50 mila euro portando così a 200 mila l’importo totale per il bando e altri interventi urgenti.

In questi frangenti in cui occorre operare rapidamente e in collegamento con le reti già attive si capisce bene lo straordinario ruolo delle Fondazioni bancarie sui territori – commenta Pier Luigi Barbera (Presidente di Banca Simetica S.p.A.)per questo abbiamo ritenuto doveroso aderire al progetto la cui necessità è assoluta in questo momento”.

Questi i progetti sinora avviati. 

SOC. COOP. SOC. OLTRELGIARDINO ONLUS

Progetto “Come le api”

Storia, attivita’, mission

Oltreilgiardino Onlus è una Cooperativa Sociale nata nel 2006 per offrire opportunità di inserimento a persone detenute ed ex detenute, e per sviluppare progetti innovativi in carcere, come la linea di prodotti solidali Impronte di Sogni (bomboniere, quadri artistici, saponi, etc.) ed il sostegno alla genitorialità.

Dal 2012 Oltreilgiardino ha sviluppato anche altri settori di intervento, in particolare rivolti a bambini, a ragazzi e famiglie: servizi educativi (quali servizi scolastici, gestione di nidi, baby-parking, ludoteche, centri estivi, servizio “casa estiva”, sala di registrazione musicale, laboratori extra-scolastici), progetti di prevenzione ed educazione (in particolare il Progetto OPS!, da anni attivo nelle scuole del territorio, è un progetto sperimentale ed innovativo, rivolto alla promozione di un utilizzo consapevole dei social e delle nuove tecnologie), servizi di sostegno psicologico e counselling.

Oltreilgiardino è particolarmente interessata alla promozione di interventi innovativi e di sperimentazione sociale, nella logica del welfare generativo e della promozione della collaborazione con la comunità.

I soci di Oltreilgiardino hanno un ruolo centrale nell’attivazione di interventi e servizi innovativi: la creatività e la professionale di ciascuno trovano la possibilità di esprimersi!

Contesto di riferimento

Oltreilgiardino opera nel territorio Biellese, della Valsessera e della Valsesia. 

Siamo particolarmente attivi nel territorio di Valdilana, dove abbiamo la nostra sede e una buona rete territoriale costruita negli anni. Oltreilgiardino è in connessione con altre realtà del territorio in progetti di contrasto alla povertà educativa finanziati dalla Fondazione Impresa Sociale Con I Bambini.

Progetto “Come le api”

La situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha sostanzialmente scosso e destabilizzato la quotidianità di ciascuno di noi, portando alla luce nuove esigenze. Fin da subito Oltreilgiardino Onlus si è attivata per intercettare prontamente i bisogni ed attivare interventi efficaci, con lo scopo di dare supporto alla comunità.

Grazie alla collaborazione con il Volontariato locale, e soprattutto grazie al supporto del Comune di Valdilana, con il quale sono stati riprogettati i servizi scolastici sospesi, si è attivato il servizio “Spesa Amica” che prevede la domiciliazione della spesa e dei medicinali alle famiglie del territorio di Valdilana (quasi 350 persone).

Oltreilgiardino ha subito attivato il servizio on-line #LeCoccolediOltreilgiardino, una rubrica giornaliera con piccole e preziose “coccole” e consigli utili, suggerimenti, ed attività specifiche per fasce di età e bisogni: consigli per le famiglie, spunti culinari, Progetto Ops! a distanza (per un uso quanto più possibile consapevole dei social, in particolare in questo momento di esposizione eccessiva), attività creative, idee per restare a casa in modo divertente e costruttivo, e uno speciale inserto con suggerimenti per festeggiare compleanni ed eventi in maniera alternativa (Let’s Party!). 

Il progetto prevede anche il servizio Hakuna Matata, per offrire supporto alle famiglie così esposte al carico emotivo, organizzativo e gestionale di questo momento storico: saranno attivati servizi di supporto ai compiti e attività domiciliari (appena possibile).

Sono previsti anche interventi per gli anziani, con supporto alla domiciliarità in caso di bisogno (servizio “A casa tua”) e interventi di socializzazione anche a distanza (servizio “Tuca a mì, tuca a tì”).

Dichiarazione

“In questo momento di fragilità collettiva, la capacità di fare rete e di connettere le risorse, così come la voglia di sperimentare servizi nuovi e di ricreare spazi di benessere con strumenti innovativi rendono tutti noi potenziali attori di un cambiamento sociale importante. Abbiamo battezzato il Progetto “COME le API” perché le api sono collaborative e, ciascuna nel suo piccolo, persegue un obiettivo di benessere comune: pensiamo che sia importante valorizzare il lavoro di ciascuno (Operatori, Servizi, Amministrazione, Volontari, Associazioni, Negozianti locali, etc.), affinché la rete riesca a “tenere dentro” i bisogni di tutti, inventando risposte creative e generative. Un particolare ringraziamento alla Fondazione CRB e a Simetica per il sostegno alle diverse iniziative che realizzano interventi di supporto e sostegno, moltiplicando la ricchezza relazionale e di aiuto sul nostro territorio”.

Luisa Barberis Negra, Presidente

Dati tecnici e info

COSTO COMPLESSIVO € 41.800

CONTRIBUTO  € 7.500

Tel: 327/4081815

Sede: Viale Roma n. 78/a – Valdilana (BI)

Sito: www.oltreilgiardinonlus.it

Immagine che contiene testo, fotografia, posando, tenendo

Descrizione generata automaticamente

Progetto “COVID-19: Sostegno al reddito dei migranti con tirocini sospesi”

Nell’emergenza – al fianco dei più deboli

Alcune associazioni che fanno parte del Tavolo Migranti biellese hanno partecipato insieme al bando “Comunità fragile”, unendo i loro sforzi per aumentare l’efficacia dell’azione, presentando il progetto COVID-19: SOSTEGNO AL REDDITO DEI MIGRANTI CON TIROCINI SOSPESI

 “MONDI SENZA FRONTIERE ODV” ha sede a Biella. I suoi volontari dal 2012 si occupano di migranti, presenti sul territorio biellese, aiutandoli nel processo di autonomia lavorativa e abitativa, tramite un sostegno nell’avviamento al lavoro e l’attivazione di soluzioni abitative a Biella e Benna e Lessona.

L’associazione inoltre svolge attività di Segretariato Sociale a favore di cittadini stranieri e migranti. 

“La Speranza” espressione della Caritas parrocchiale della parrocchia di Gesù nostra Speranza di Cossato offre, oltre alle attività tipiche delle Caritas, il servizio di prima accoglienza e aiuto a donne in difficoltà, assistenza e integrazione a immigrati ospitati in due alloggi a Lessona.

“INcontroMano” nata nel 2013, sostiene progetti in Mozambico.

Dal 2018, con il progetto “Storie intrecciate” (momenti di incontro, condivisione, formazione… e collaborazione), si impegna per dare un supporto alla vita delle donne straniere ed alle loro famiglie, a 360°.

“ARCI Solidarietà Thomas Sankara” lavora per la costruzione di una comunità accogliente nello spirito della Costituzione.

È stata aperta una ciclo officina per il recupero di vecchie biciclette e la loro riparazione, per permettere ai migranti e ai cittadini italiani in difficoltà autonomia negli spostamenti. All’interno della stessa sono stati avviati progetti riabilitativi personalizzati e nuovi ciclo-meccanici si stanno formando.    

“C.R.E.S.Co. ODV” è nata nel 2016 dall’esperienza missionaria e dall’impegno nella realtà ecclesiale e sociale biellese.

Porta avanti progetti in ambito sanitario ed educativo in Kenya e Benin (con Borse di Studio e con tirocini in Italia per la specializzazione e lo scambio interculturale) e accoglienza e sostegno all’integrazione di richiedenti asilo a Trivero.

Il progetto

Il D.L n. 18 del 17 marzo 2020 e quelli emanati in seguito sono intervenuti con provvedimenti a sostegno dell’occupazione e dei lavoratori per la difesa del lavoro e del reddito, ma hanno escluso coloro che in questi mesi stavano svolgendo tirocini di inserimento lavorativo, tutti sospesi a causa dell’emergenza Covid-19 e con conseguente interruzione dei pagamenti delle indennità. 

Il compenso normalmente previsto per i tirocini (€ 600 al mese) consente la pura sopravvivenza e in alcuni casi è l’unica fonte di sostentamento di una famiglia. 

La situazione è grave perché le persone da noi seguite, non hanno una rete familiare o di altro tipo che possa supportarle in questo momento finanziario critico. 

Il nostro progetto è stato formulato con un obiettivo semplice ma concreto: dare un sostegno immediato e temporaneo (un mese e mezzo, indicativamente il periodo individuato per l’emergenza) ai migranti in difficoltà economica per la mancanza di reddito. Più precisamente: sostegno per il pagamento di affitti per gli alloggi autonomi, bollette, spese per l’igiene personale e casa, farmaci e schede telefoniche (che costituisce un supporto vitale in tempo di isolamento). 

Dichiarazione referente

L’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 sta colpendo dolorosamente tutta la società”, dice Carla Garbaccio, presidente di MONDI SENZA FRONTIERE, “ma per chi già viveva in condizioni difficili o di fragilità, la crisi e la disuguaglianza diventano ancora più tangibili. Le nostre associazioni seguono migranti, accompagnandoli nel difficile percorso dell’autonomia economica e dell’integrazione sociale. 

Conosciamo ad una ad una le persone a cui è stato sospeso il tirocinio: ci sentiamo responsabili per loro. Non potevamo far mancare loro in questo momento il nostro supporto, consapevoli che spesso un aiuto anche piccolo può avere un grande valore per la vita delle persone, facendo la differenza tra un tempo di difficoltà e il buio della disperazione. 

Per questo siamo davvero grati alla Fondazione CRB e Banca Simetica per questo contributo, che giunge tempestivamente, dimostrando quanto grande sia l’attenzione a tutte le persone che vivono in questo nostro territorio. Grazie a nome di tutti

Dati tecnici e info

Costo complessivo € 9.922 

Contributo Banca Simetica € 7.500 

Persone beneficiate

17 singoli + 4 nuclei familiari

Immagine che contiene persona, bicicletta, uomo, sedendo

Descrizione generata automaticamente
E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com