La Provincia di Biella > Attualità > Socrebi non consegna le chiavi del forno crematorio, ma il Comune se ne riappropria ugualmente
Attualità Biella -

Socrebi non consegna le chiavi del forno crematorio, ma il Comune se ne riappropria ugualmente

Da oggi a disposizione della Protezione Civile

Il sindaco Corradino: “Lo mettiamo a disposizione della Protezione civile Nazionale”

L’amministrazione comunale di Biella comunica che questa mattina ha preso in consegna l’impianto del tempio crematorio di via dei Tigli, presso il cimitero urbano cittadino. Il sindaco Claudio Corradino ha provveduto a inoltrare una nota a sua firma, sull’azione intrapresa, al Prefetto di Biella e per conoscenza all’Unità di Crisi della Regione Piemonte e all’assessorato alla Protezione civile della Regione Piemonte.

Il Comune di Biella comunica che il tempio crematorio viene messo a disposizione, fin da ora, della Protezione civile Nazionale in relazione alle attività previste per le misure di cui all’emergenza Covid-19.

La dichiarazione del Sindaco

Durante l’intervento al tempio crematorio di Polizia locale e operai comunali, erano presenti questa mattina il sindaco Claudio Corradino, il suo vice Giacomo Moscarola e gli assessori Davide Zappalà e Silvio Tosi.

Questa la dichiarazione del sindaco Corradino: “Il Tar si è pronunciato dicendo che il ricorso presentato dalla Socrebi non è accoglibile, per cui noi abbiamo ritenuto di andare avanti per consentire alla Città di Biella di rientrare in possesso della struttura. Anche tenendo conto dell’attuale emergenza sanitaria, dovuta dalla diffusione del Coronavirus, abbiamo deciso oggi di riappropriarci del forno. La società Socrebi non ha ritenuto di consegnarci le chiavi, ci saranno inevitabili risvolti legali, ma supportati dai pareri dei nostri avvocati il tempio crematorio sarà subito messo a disposizione della Protezione civile Nazionale che vedrà poi come utilizzarlo per l’emergenza Coronavirus”.

Nella giornata di domani è inoltre in agenda la riunione della Capigruppo con all’ordine del giorno gli aggiornamenti sul tempio crematorio.

© riproduzione riservata