La Provincia di Biella > Attualità > “Sarà difficile entrare alla Pro Loco e non vederti in cucina a dirigere la tua brigata”
Attualità Circondario -

“Sarà difficile entrare alla Pro Loco e non vederti in cucina a dirigere la tua brigata”

Il bellissimo ricordo della Pro Loco di Sandigliano allo storico presidente Fiorenzo Diviso, scomparso nei giorni scorsi all’età di 66 anni.

Il bellissimo ricordo della Pro Loco di Sandigliano allo storico presidente Fiorenzo Diviso, scomparso all’età di 66 anni.

Caro Fiorenzo,
Ti scriviamo questa lettera perché è l’unico modo che abbiamo per esprimere tutti insieme, uniti anche se distanti, ciò che sentiamo in questo momento un po’ strano, surreale nel suo essere immerso in una dolorosa realtà. Nel nostro cuore siamo convinti che in qualche modo la leggerai, che non ci hai lasciati davvero e che anzi, probabilmente ti starai già arrabbiando con noi per provare ancora tutta questa tristezza che ci appesantisce e allo stesso tempo ci svuota il cuore.
Mentre scriviamo e rileggiamo queste poche righe, le lacrime continuano incessantemente a rigarci il viso, non c’è verso di fermarle. Scusaci, non possiamo farne a meno. Ci riesce ancora così difficile pensare che la prossima volta che entreremo nella tua amata Pro Loco, che oramai sentivamo tutti come Casa, non ti troveremo come sempre lì, in cucina, a dirigere la tua brigata – a dirigere noi -, con il tuo cappello da chef e il tuo grembiule sempre costellato da piccole e grandi macchioline, segni di una giornata intera passata ai fornelli per cercare di soddisfare ogni palato, senza però mai smettere di ricordarci che anche noi dovevamo fermarci e prenderci il tempo per mangiare qualcosa in compagnia .
Ci piange il cuore per non aver avuto la possibilità di starti vicino nel momento in cui più ne avevi bisogno, proprio te che sei sempre stato accanto a tutti noi, che hai sempre teso la mano a chi chiedeva il tuo appoggio, sempre pronto ad accogliere chiunque con il tuo sorriso. E la tristezza e l’impotenza nella quale ormai siamo assorti da giorni diventano ancora più insopportabili per la consapevolezza di non poterti nemmeno salutare per l’ultima volta.
Ma ci conosci e sai che lo faremo, eccome se lo faremo! Ci saluteremo quel giorno in cui finalmente potremo ritrovarci per stare di nuovo tutti insieme, e continueremo a farlo ogni volta che ci troveremo in occasione di qualche festa organizzata in Pro Loco. Perché sai, caro Fiore, anche noi ti conosciamo e sappiamo che non ci abbandonerai mai davvero: ci sarai nella prossima Fera d’la Caplina quando all’alba saremo pronti a distribuire le prime colazioni, sarai tu ad aprire le danze alla prima mazurca che tornerà a risuonare nel salone che ha ospitato tante feste, ci dirigerai in cucina quando torneremo a preparare e a servire tutti quei piatti seguendo le tue ricette e stapperai con noi la prima bottiglia per dare il benvenuto al nuovo anno.
Avremmo ancora così tante cose da dirti, ma una sola lettera, questa lettera che mai avremmo immaginato di scriverti, non basterebbe. Ti promettiamo, caro Fiore, che arriverà il giorno in cui pensandoti le lacrime smetteranno di scendere dai nostri occhi segnandoci le guance e al loro posto il tuo ricordo disegnerà sui nostri volti un sorriso, come sicuramente vorresti tu.
Ciao, Fiore!

La tua brigata della Pro Loco

© riproduzione riservata