La Provincia di Biella > Attualità > Roberto Pella: “Illogico vietare gli spostamenti da un piccolo comune di montagna all’altro”
Attualità Biella Circondario -

Roberto Pella: “Illogico vietare gli spostamenti da un piccolo comune di montagna all’altro”

"Nella stessa distanza compresa da Roma e Ostia, nelle Alpi ci sono innumerevoli piccole entità autunome"

“Il nostro Paese é fatto di ottomila Comuni, che vanno tenuti tutti dentro la riflessione quando si devono prendere decisioni così impattanti come quelle contenute nell’ultimo Dpcm.”, questo é quanto afferma l’On. Roberto Pella, Vicepresidente vicario ANCI, alla luce dell’introduzione della norma che vieta gli spostamenti tra Comuni durante le prossime festività.

“Non si tratta di ignorare la gravità della situazione né di riconoscere come le misure restrittive abbiano realmente determinato il contenimento del virus sia nella prima sia nella seconda ondata, quanto piuttosto di dimostrare a tutti i cittadini italiani di essere considerati uguali di fronte ai sacrifici richiesti e alla necessità di godere del calore di genitori e parenti. C’è, oltretutto, un tema riguardante i gruppi più vulnerabili e fragili, come i più anziani o le persone con disabilità ospiti dei centri residenziali: la solitudine e la distanza dagli affetti é un fattore dimostrato di rischio per la salute, che non potrà che acuire i propri effetti negativi durante il Natale.”
“Se il dialogo interistituzionale tra Governo e Autonomie si fosse tradotto in una maggiore collaborazione fattiva, avremmo potuto far notare che la distanza che separa il centro di Roma da Ostia é la stessa che in Regioni come Piemonte, Lombardia e Veneto o nell’Appenino centrale attraversa moltissimi piccoli comuni che si vedranno chiusi dentro i propri confini. Invece oggi ci troviamo, come Sindaci dei piccoli comuni, a gestire malumori e rimostranze da parte dei nostri cittadini e a organizzare il potenziamento dei servizi di controllo e vigilanza, anche a Natale, per fare rispettare il Dpcm. Per questa ragione, sentiti numerosi colleghi e osservando i commenti di molti Presidenti di Regione, specie del nord ove i piccoli comuni sono la maggioranza, continueremo a essere al fianco del Presidente Decaro che ha cercato in ogni modo di far valere questa istanza affinché vi si possa porre rimedio.”

© riproduzione riservata