Seguici su

Attualità

Riconoscimenti ai sanitari e volontari piemontesi dell’ospedale da campo di Antiochia

Il ringraziamento della Regione

Pubblicato

il

La Regione Piemonte ha voluto ringraziare ufficialmente i sanitari e i volontari della Protezione civile che hanno soccorso la popolazione di Antiochia montando e prestando servizio nell’ospedale da campo allestito subito dopo il terremoto che ha colpito la Turchia il 6 febbraio scorso.

Un tributo espresso personalmente dal presidente Alberto Cirio e dall’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi e, in videocollegamento, dall’assessore alla Protezione civile Marco Gabusi, durante la cerimonia che si è svolta all’aeroporto di Cuneo Levaldigi, che ospita la sede operativa dell’ospedale Emergency medical team type 2, l’unico in Italia e tra i pochi al mondo.

Nel consegnare una targa con la scritta “il Piemonte con orgoglio vi è grato” a Mario Raviolo, direttore della Maxiemergenza 118, ed a Marco Fassero, responsabile del Coordinamento regionale dei volontari di Protezione civile, come rappresentanti di tutti i sanitari e volontari coinvolti, il presidente Cirio ha dichiarato: «Avete tanta professionalità, che si acquisisce, ma il cuore o ce l’hai o non ce l’hai. Nessuno vi obbliga a fare di più, soprattutto in uno scenario difficile. Voi lo avete fatto. Avete avviato un ospedale luogo di speranza, dove sono anche nati 32 bambini e sono state curate oltre 5 mila persone. Anche la donazione dell’ospedale alla Turchia è stato un gesto importante. E se l’Europa ce ne ha fornito subito uno nuovo, vuol dire che ve lo siete meritato».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *