Seguici su

Attualità

Pasticceria Massera vince la medaglia d’argento ai Mondiali del cioccolato

Prestigioso riconoscimento

Pubblicato

il

«La notizia della premiazione è stata una vera, gradevolissima quanto inaspettata sorpresa. Io in realtà ero andata a Firenze per ritirare il mio attestato in Chocolate Tasting. Una volta arrivata lì, poi, ho scoperto che avevamo vinto la medaglia d’argento ai Mondiali del cioccolato».

A raccontare del prestigioso premio ricevuto è la stessa Stefania Massera, titolare dell’omonima storica pasticceria di Bornasco, a Sala Biellese. Nel fine settimana appena trascorso, infatti, la pralina “Torta dla nòna” ha vinto la medaglia d’argento all’International Chocolate Awards che si è svolto proprio nella meravigliosa città di Dante. Ottenendo anche un premio speciale per la realizzazione.

«Sono doppiamente contenta per questo premio – commenta la titolare della pasticceria fondata da Gino Massera – perché, oltre alla gratificazione personale, è anche il riconoscimento del valore di un progetto che abbiamo fortemente voluto e in cui abbiamo creduto sin dall’inizio; valorizzare le eccellenze della Serra e farle conoscere al mondo. La mia idea, infatti, nata ormai due anni fa, era quella di produrre delle praline al cui interno vi fossero dei prodotti tipici della nostra bellissima zona. E così, dopo averne parlato con i produttori locali, alcuni, fortunatamente, hanno accolto con molto entusiasmo la mia proposta, nel 2021 sono “nate” ben 8 tipi differenti di praline ognuna con all’interno una tipicità del nostro territorio».

«Quella che ha vinto, la “Torta dla nòna” – prosegue Stefania Massera – ad esempio, al suo interno oltre all’uvetta, ai pinoli, alla cannella ha la mostarda prodotta da “La Soleggiata”, un’azienda agricola di Cerrione. Da questa sinergia è nato un prodotto di eccellenza tutto “Made in Biella”. Una bella vetrina anche per questa valida realtà. Tornando al premio, l’accesso alla fase finale di questo prestigioso riconoscimento è figlia di un altro importante passaggio, l’Italian Med, nel quale sono state ben quattro le praline di nostra produzione premiate: quella “Pulenta e lacc” con la medaglia d’oro e “Al Malinteisa”, la “Torta dla nòna” e la “Ninsòla dla Bessa” con la medaglia d’argento. In ognuna di loro c’è un prodotto locale, nella “Al Malinteisa”, ad esempio c’è l’Erbaluce prodotto dall’azienda Cella Grande di Viverone. Un lavoro di squadra per promuovere le eccellenze del territorio, per farlo conoscere oltre i nostri confini».

«Come dicevo all’inizio – e così conclude Massera – la soddisfazione di vedere riconosciuta quest’idea è impagabile. Sono andata a Firenze per recuperare l’attestato di un corso che avevo fatto nel 2019 e che, a causa del Covid, non ero mai riuscita a ritirare, e uno dei giudici del premio, Monica Meschini, sapendo che amo le sorprese aveva deciso di non dirmi nulla, e così, durante la premiazione, ho scoperto che avevamo vinto la medaglia di argento. A questa competizione hanno partecipato persone provenienti da tutto il mondo, sono stati circa 10mila i “campioni” in gara, erano circa duecento le persone collegate durante la cerimonia, insomma numeri importanti che, oltre a riempirci di soddisfazione, ci hanno confermato la validità di un’idea nata per far conoscere e valorizzare i nostri prodotti e il nostro territorio. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto e il supporto della mia famiglia che ci tengo a ringraziare, come ci tengo a ringraziare tutta la mia squadra e, in particolar modo, Tania Barbero».

1 Commento

1 Commento

  1. giorgio

    4 Dicembre 2022 at 3:30

    eterni imbroglioni con il Gino Partigiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *