Seguici su

Attualità

Oltre 200 studenti andranno a “scuola di risparmio”

Pubblicato

il

Oltre 200 studenti delle scuole elementari e superiori di Biella e provincia parteciperanno al programma Economi@scuola, la linea didattica del Progetto Diderot della Fondazione CRT realizzata con la FEduF, Fondazione per l’Educazione finanziaria e al Risparmio (costituita dall’ABI). Obiettivo: promuovere tra i bambini e i giovani una cittadinanza economica attiva e consapevole, un approccio valoriale al denaro basato su responsabilità e legalità e una maggiore diffusione di conoscenze e competenze economiche di base.

Il progetto Diderot

Il progetto Diderot, a partecipazione gratuita per tutte le scuole, offre agli studenti degli Istituti di istruzione primaria e secondaria di I e II grado del Piemonte e della Valle d’Aosta una duplice opportunità: avvicinarsi in modo creativo e stimolante a discipline non sempre inserite nei programmi curricolari e, nello stesso tempo, approfondire le materie tradizionali con metodologie innovative. Il progetto Diderot della Fondazione CRT ha coinvolto finora oltre 1 milione di studenti tra i 6 e i 20 anni.

La linea didattica Economi@scuola vuole sensibilizzare i giovani a un uso consapevole del denaro che, grazie alla tecnologia e ai nuovi dispositivi può oggi essere scambiato online in tempo reale e allo stesso tempo controllato per verificare in ogni momento come è stato speso.

Da un recente instant poll condotto da FEduF sul tema dei pagamenti digitali, su circa 200 ragazzi di età compresa tra 14 e 17 anni è infatti emerso come gli stessi si fidino della tecnologia, ritengano comodo e sicuro l’uso di pagamenti digitali, ma non ne conoscano i meccanismi di tutela e sicurezza.

Nell’ultima edizione del Progetto Diderot, il programma Economi@scuola della FEduF è stato reso fruibile a 9.920 studenti piemontesi di 449 classi distribuite nelle province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania, Vercelli e Aosta.

Le tappe nel Biellese

Le tappe nella città di Biella si terranno: giovedì 30 gennaio 2020 dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso l’IIS Bona, Via Gramsci, 22; giovedì 30 gennaio dalle ore 14.00 alle ore 16.00 presso la Scuola Primaria T. G. Cridis, Via Marucca, 2. Saranno toccate anche alcuni centri della provincia: Pollone, martedì 28 gennaio 2020 dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso la Scuola Media: Campiglia Cervo, martedì 28 gennaio dalle ore 14.00 alle ore 16.00; Cossato, giovedì 30 gennaio dalle ore 9.00 alle ore 11.00 presso l’IIS del Cossatese e Vallestrona, Via Martiri della Libertà, 389.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *