La Provincia di Biella > Attualità > Oggi in un Duomo gremito di gente l’ultimo saluto ad Anna Maria Coda Zabetta
Attualità Biella -

Oggi in un Duomo gremito di gente l’ultimo saluto ad Anna Maria Coda Zabetta

Fa male sapere che domani non sarai al solito posto

Oggi pomeriggio in un Duomo gremito di gente a Biella si sono svolti i funerali della giovane Anna Maria Coda Zabetta, mancata all’età di 28 anni a causa di un male incurabile. La giovane, molto conosciuta in città, gestiva con il papà Renzo, noto imprenditore nel settore della ristorazione, il bar Galleria di via Gramsci a Biella ed è proprio lì, vicino alla nostra redazione, che alcuni di noi hanno avuto la fortuna di incontrarla, come Mauro che l’ha saluta così.

«Te ne sei andata senza farmi un ultimo sorriso. Ricordo i tuoi cappuccini e le brioches, soprattutto quelle al cioccolato, ricordo le tue battute: “Maury, ma non sei a dieta?”. Appena arrivavo al bar, ogni mercoledì mattina, sfogliavo il giornale per cui scrivo, La Nuova Provincia, la redazione si trova a pochi metri dal tuo bar, e tu immancabilmente recitavi la stessa battuta: “Ma scrivi sempre di morti, mi piace come racconti le loro storie, come se fossero attimi di un film, come se li conoscessi tutti da sempre”. In effetti avevi ragione. Purtroppo la vita a volte ci mette a dura prova, questa è una di quelle, Anna. Mai avrei pensato di essere qui oggi a scrivere di te, della tua scomparsa. Io, come tutti, ci ho creduto fino all’ultimo momento. Abbiamo sperato di rivederti là, dietro al tuo bancone, invece no. Purtroppo non succederà più. Ora, con un nodo in gola, vado avanti con il tuo articolo. Fa male sapere che domani non sarai al solito posto a commentarlo. Ciao Anna».

Mauro Pollotti

© riproduzione riservata