Seguici su

Attualità

Nonostante la zona arancione, a Biella le scuole medie non riaprono

Pubblicato

il

BIELLA – “La zona arancione non è un traguardo, è un passaggio. Oggi ho riunito tutti gli epidemiologi e abbiamo deciso che per la seconda e terza Media in Piemonte continuerà la didattica a distanza“.

Il governatore Alberto Cirio predica prudenza e, in vista del passaggio domani a zona arancione, annuncia “misure anti assembramento soprattutto per i centri commerciali”.

“Il sacrificio è doloroso e non deve essere sprecato – spiega al Tg3 Piemonte -. Vogliamo riaprire tutto e lo stiamo facendo, ma vogliamo riaprire per sempre e non possiamo permetterci di ripetere gli errori dell’estate”.

Il dpcm attualmente in vigore prevede per le zone gialle e arancioni la presenza a scuola per gli alunni di seconda e terza media.

(ANSA).

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *