Seguici su

Attualità

Mercoledì a Biella la cremazione del feretro di Vittorio Emanuele di Savoia

Non è prevista alcuna cerimonia pubblica

Pubblicato

il

E’ in programma per mercoledì a Biella la cremazione del feretro di Vittorio Emanuele di Savoia. Per la conferma è però necessario l’arrivo di una serie di documenti dalla Svizzera. Solo in seguito il figlio dell’ultimo re d’Italia, il cui funerle è stato celebrato ieri nel Duomo di Torino, potrà riposare nel complesso della basilica di Superga, sulla collina che affianca il capoluogo piemontese. Al momento le spoglie sono custodite in un luogo segreto. La cremazione sarà compiuta nel Tempio crematorio di Biella.

Non è prevista alcuna cerimonia pubblica

Ad occuparsene è l’Impresa di pompe funebri Fratelli Conzon, che a sede a Sandigliano . “L’incarico ci è stato affidato dalla segreteria privata di sua altezza Emanuele Filiberto”, spiega Renato Conzon. La famiglia Conzon è legata alla monarchia da generazioni. “Mio nonno Silvio – racconta Renato – era militare durante la seconda guerra mondiale e per non avere voluto tradire il giuramento al re venne portato in un campo di concentramento in Germania. Io faccio parte dell’Ordine al merito civile di Savoia e dell’Ordine dei santi Maurizio e Lazzaro”. Al Tempio crematorio di Biella non vi sarà una cerimonia pubblica. Il trasporto della salma avverrà con il coordinamento delle autorità di polizia.

(fonte ansa)

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *