Seguici su

Attualità

Mense scolastiche: le Primarie di Cossila e Pavignano tornano in refettorio al 100%

Il servizio parte da lunedì prossimo, con una settimana di anticipo rispetto al 2020

Pubblicato

il

Con una settimana di anticipo rispetto allo scorso anno scolastico, lunedì 20 settembre ripartirà il servizio mense. L’obiettivo è quello di un ritorno graduale alla normalità, anche se in questo avvio – e solamente in via transitoria – in alcuni plessi si renderà ancora necessaria la distribuzione dei pasti classe per classe.

 

Questa l’organizzazione a partire da lunedì 20 settembre. Scuole dell’infanzia: il servizio di distribuzione dei pasti resta identico a quello dello scorso anno. Scuole Primarie di Cossila San Giovanni e Pavignano: saranno le prime con ritorno al 100% in refettorio. Scuola Borgonuovo: è prevista una somministrazione mista sei classi al banco e quattro in refettorio. Per tutte le altre scuole primarie e alle secondarie di primo grado si proseguirà, provvisoriamente per un paio di mesi, alla somministrazione nelle singole aule in vista di interventi funzionali al ripristino della modalità di somministrazione in refettorio nel rispetto dei protocolli anti-Covid.

 

Vista la partenza mista classi-refettori si procederà con la distribuzione di piatti in polpa di cellulosa biodegradabili, mentre le posate saranno tutte in acciaio e il pane direttamente in tovaglietta e non più imbustato. Se nelle scuole dell’infanzia l’acqua sarà in caraffa, da lunedì 20 settembre in primarie e secondarie è confermato l’esordio della borraccia per ogni singolo studente.

 

Alcuni interventi per il ritorno al refettorio sono legati a lavori programmati grazie all’accesso al bando ministeriale, con fondi disponibili per 550 mila euro.

 

In vista del ritorno graduale dei refettori l’amministrazione ha dotato le scuole di 26 dispositivi e piantane per la sanificazione delle mani. Per quanto riguarda il personale, il gestore Compass ha comunicato che tutto l’organico sarà in possesso di Green Pass.

 

Spiega l’assessore all’Istruzione Gabriella Bessone: “In un contesto in piena evoluzione, a seguito della presa visione e attuazione degli ultimi protocolli anti-Covid in materia, il servizio mense quest’anno partirà in tutte le scuole di Biella con una settimana di anticipo rispetto l’anno passato. In un clima di grande collaborazione con tutte le dirigenze scolastiche, si è badato a mettere tra le priorità la sicurezza degli studenti con l’obiettivo però mirato di un ritorno verso la normalità. Sin dall’esordio avremo delle scuole che torneranno già da lunedì in refettorio, per altre sarà questione di qualche mese, per i necessari adeguamenti o piccoli lavori. Il programma mense sarà costantemente monitorato e pronto a evolversi in base alle necessità che si potranno riscontare durante il servizio”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *