Seguici su

Attualità

La triste storia della volpe di Pollone amica di un gatto

Pubblicato

il

La triste storia della volpe di Pollone amica di un gatto.

Una storia molto triste

Si chiamava, anzi, era stata soprannominata Pippo. Questa è la storia di una stupenda volpe che da circa un anno era diventata amica inseparabile di Vittoria Mersi e del suo gatto Ma-Mao.

Pippo trovato ferito

Purtroppo, non come solitamente accade nelle favole, l’epilogo è stato drammatico. Pippo, nei giorni scorsi è stato trovato gravemente ferito sul bordo di una strada di Pollone: «La sorte ha voluto che lo trovassi proprio io – spiega Vittoria -. Ho fatto intervenire alcune associazioni animaliste. Una di queste è arrivata sul posto prestandole soccorso. L’hanno portata via ma purtroppo dopo tre giorni mi hanno telefonato dicendo che Pippo non ce l’aveva fatta. Mi si è rotto il cuore».
La volpe era difatti entrata a far parte della famiglia della signora Vittoria: «Un anno fa, si era presentata davanti alla mia porta. Era magra e spelacchiata. Dopo essere stata rifocillata se ne è andata. Da quel momento non mi ha più abbandonata. Era nato un grande amore tra di noi. Tutti i giorni arrivava. Io lasciavo la porta di casa socchiusa, lei metteva dentro il muso per prendersi la sua razione di cibo. Aveva fatto amicizia anche con il mio gatto Ma-Mao. Passavano intere decine di minuti uno di fronte all’altro osservandosi. Un giorno mi aveva rubato un wursterl. Era una scena bellissima da vedere. Non riesco a darmi pace per il fatto che ora non ci sia più. Tutti i giorni, intorno all’ora in cui lei arrivava, mi affaccio con la speranza di vederla comparire, ma purtroppo non accadrà più. Sembrerà strano potersi legare tanto ad un animale selvatico, ma così è stato.

Perchè è morta?

«Mi piacerebbe capire il motivo per cui è morta. Forse travolta da un auto o magari picchiata da qualcuno, ma di tutto questo non ho alcuna certezza. Mi ero affezionata tanto a quel piccolo animaletto che nel giro di pochi mesi è riuscito a farsi volere bene. Povero Pippo. Mi mancherai tanto, e mancherai anche al tuo amico inseparabile Ma.-Mao».

2 Commenti

2 Comments

  1. Francesca

    2 Marzo 2018 at 17:42

    La capisco signora Vittoria… ha me è successa la stessa cosa con uno splendido cervo che per 5 anni ogni sera veniva a mangiare il pane e la frutta che mettevo per lui…. ma l’uomo è troppo stupido per apprezzare una cosa così bella e rara … e ci ha pensato un gruppo di cacciatori a cui auguro di crepare nel peggiore dei modi e tra mille sofferenze.

    • Francesca

      2 Marzo 2018 at 17:44

      Ha era senza acca ovviamente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com