Seguici su

Attualità

Invalsi, i primi risultati in Piemonte

 L’ambito della matematica risulta il più penalizzato

Pubblicato

il

All’indomani della presentazione dei risultati del campione delle prove nazionali INVALSI 2021, IRES Piemonte pubblica una breve sintesi dei risultati piemontesi a confronto con quelli medi dell’Italia nel 2021 e con la quota di studenti con livelli di apprendimento insufficienti in Piemonte nella rilevazione 2019.
 
 Il difficile anno trascorso ha fatto registrare perdite negli apprendimenti in tutto il Paese. 
 
In Piemonte sono i ragazzi e le ragazze in uscita dal secondo ciclo a risentire di più delle difficoltà, mentre nel primo ciclo, in particolare nella primaria, i risultati medi tengono nonostante i disagi affrontati e le innovazioni, forzate, introdotte nella scuola in questo lungo periodo di emergenza.
 
 L’ambito della matematica risulta il più penalizzato, poiché quando si tratta di insegnare una materia particolarmente complessa, la didattica in presenza fa la differenza. 
Tuttavia, già prima della pandemia la matematica mostrava maggiori quote di studenti in difficoltà. 
 
C’è comunque qualcosa da modificare, qualcosa su cui provare ad agire. Un suggerimento arriva dalle innovazioni digitali introdotte nell’insegnamento della matematica a distanza, materia finora insegnata prevalentemente con metodi tradizionali. L’introduzione, anche in presenza, di strumenti digitali nell’insegnamento della materia potrebbe sostenere i docenti ad affrontare momenti di emergenza, come quelli vissuti, e stimolare in modo nuovo l’apprendimento della matematica da parte di studenti e studentesse.   
E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *