Seguici su

Attualità

Il futuro del Biellese è legato dalla Pedemontana

Appello

Pubblicato

il

Questa ulteriore richiesta di massima attenzione per la ricerca del finanziamento relativo al completamento della Pedemontana Masserano/Ghemme, vorremmo rappresentasse una formidabile spinta che Voi state ricevendo dalla popolazione Biellese verso il traguardo finale.

Muovendoci in vari ambienti e ponendo costante attenzione al collegamento stradale, ci siamo resi conto del Vostro impegno per trovare le risorse economiche. Di questo ve ne siamo grati.

Il tempo non dà tregua, siamo agli sgoccioli, il Parlamento da oggi discuterà la legge di Bilancio. Seguiremo il dibattito e finalmente conosceremo il destino della Nostra Pedemontana. Sarà in qualche modo anche il destino del Biellese perché dal successo o meno del finanziamento dipenderà il successo o il declino della nostra economia.

Non consentite di spostare queste risorse reali, che ci appartengono da oltre 10 anni per una somma di 212 milioni di euro ma integratele con quelle necessarie per la revisione dei prezzi che sta bloccando ANAS nell’avvio della procedura dell’appalto integrato ovvero del progetto esecutivo e dell’inizio dei lavori.

Consentiteci finalmente di raggiungere in modo rapido la rete autostradale, l’Alta Lombardia, l’aeroporto di Malpensa, il Nord Italia, la Svizzera, la Francia e la Germania riducendo i tempi di percorrenza ma anche per offrire alla clientela delle nostre aziende biellesi e del turismo, rapidità di movimento e rinnovato rispetto per l’intraprendenza, la capacità di lavoro, la determinazione e la forte identità di questa nostra terra.

Grazie a tutti

Massimo Guabello
Giancarlo Lacchia
Mario Ianno
Alberto Perini

1 Commento

1 Commento

  1. Frassati Giorgio

    30 Novembre 2022 at 18:08

    in una provincia dove l’eta media della popolazione e di 50 anni
    mi ricorda un’altra opera la Cossato Vallemosso scusatemi Valdilana realizzata in tempi biblici per collegare la florente industria tessile che non esiste PIÙ
    a Voi il verdetto di un’altra opera inutile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *