La Provincia di Biella > Attualità > I commessi dei supermercati rischiano la vita ogni giorno e vanno vaccinati
Attualità Biella -

I commessi dei supermercati rischiano la vita ogni giorno e vanno vaccinati

Raccolta di firme on line

Raccolta di firme per dare priorità nelle vaccinazioni ai commessi dei supermercati. L’iniziativa è partita da una ventenne valdostana, Melissa Cortese, che ha avviato una petizione online.

“Oggi – scrive in una nota – mi sono imbattuta nella notizia della morte di un dipendente Carrefour a causa del Covid-19. Mia mamma è una dipendente Carrefour, forse per questo sono stata colpita in modo profondo. Mi sono presa qualche minuto di riflessione e ho realizzato quanto i commessi dei supermercati (e dei negozi di alimentari in generale) hanno rischiato in questo anno tremendo. Ho capito che sono stati poco considerati, non tutelati e non premiati, nonostante il pericolo con cui si sono confrontati e si stanno confrontando da molti mesi. Ho provato a lanciare una raccolta firme su change.org per spingere ad inserirli nel piano vaccinale in via prioritaria”.

“Mia mamma – prosegue la giovane – ha paura di tornare a casa da noi, si disinfetta e lascia i vestiti del lavoro sul pianerottolo. Mia mamma ha paura di andare al lavoro, dove ogni giorno incontra centinaia e centinaia di persone, molte delle quali indossano scorrettamente la mascherina (se la indossano) e non si disinfettano adeguatamente. Mia mamma riceve tardi le mascherine, quando le riceve. Mia mamma all’inizio dell’emergenza, per diverse settimane, non ha avuto il plexiglass di protezione. Mia mamma torna a casa stufa, nervosa per come vanno le cose e per la maleducazione dei clienti, anch’essi stressati e scorbutici. Penso che mia mamma rappresenti tutti i lavoratori dei supermercati. Alcuni soli, alcuni con una famiglia che li aspetta, ma tutti esausti e invisibili”.

© riproduzione riservata