Seguici su

Attualità

I Caffé del Benessere, incontro sul tema: “Le questioni aperte per le cure alla fine della vita”

In programma martedì 5 dicembre,

Pubblicato

il

Martedì 5 Dicembre, dalle 15 alle 17, ci sarà un Caffè del Benessere presso il Salone Maria Bonino dell’Oratorio della Parrocchia di Santo Stefano, dietro le Poste Centrali. In questa occasione i Volontari dell’Oratorio collaborano con l’Associazione ANZITUTTO per la sua organizzazione. Da quest’anno i Caffè del Benessere fanno parte del progetto “AccompagnaMenti” finanziato dalla Fondazione CRB e che ha come capofila AMA Biella con il quale si intende dar vita ad un innovativo approccio all’assistenza domiciliare alle persone con demenza.

Relatore sarà il dr. Carlo Peruselli Medico delle Cure Palliative che tratterà di “Le questioni aperte per le cure alla fine della vita”. Quasi 6 anni or sono, e precisamente il 31 gennaio 2018 entrò in vigore la legge n. 219 del dicembre 2017  che contiene “norme in materia di consenso informato a tutela del diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona” e stabilisce che “nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata, tranne che nei casi espressamente previsti dalla legge”.

Di legge sul fine vita il dr. Carlo Peruselli aveva già parlato alcuni anni fa e anche più recentemente  al Caffè del Benessere ma nel frattempo si sono aperte nuove questioni a cominciare dalla  pronuncia della Corte Costituzionale Italiana secondo cui è lecito il suicidio in casi come quello del dj Fabo e l’aiuto al suicidio in quel caso non è punibile, al “referendum sull’eutanasia” per il quale furono raccolte oltre 1,2 milioni di firme e dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale nel Febbraio 2022 e l’argomento continua ad essere di estrema attualità e fonte di dibattito.

Al termine della relazione il tradizionale caffè (e non solo) offerto dai Volontari dell’Oratorio.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *