Seguici su

Attualità

Generosità da Ferrero 180 quintali di uova Kinder, da Caffarel nove tonnellate di uova e colombe

Pubblicato

il

Generosità da Ferrero 180 quintali di uova Kinder, da Caffarel nove tonnellate di uova e colombe

In vista della Pasqua le aziende alimentari piemontesi hanno donato la loro produzione stagionale a chi è costretto a trascorrere la festa lontano dai propri affetti.

Sono partiti dallo stabilimento Ferrero di Alba 180 quintali di uova Kinder Gran Sorpresa destinati ai volontari della Protezione civile e al personale sanitario e parasanitario coinvolto nell’emergenza Covid 19 negli ospedali di tutto il Piemonte. Un nuovo gesto di grande sensibilità e generosità, dopo i contributi di 10 milioni di euro al commissariato nazionale per l’emergenza e di 5 milioni (da parte della famiglia Ferrero) per l’ospedale di Verduno, che intende portare un sorriso e un momento di dolcezza a chi è in prima linea nella guerra contro il coronavirus e alle loro famiglie. La stessa iniziativa è estesa da Ferrero anche a tutte le altre Regioni più colpite.

Caffarel ha consegnato alla Protezione civile oltre 9.000 chili di uova di cioccolata e colombe da destinare al personale e agli anziani delle case di riposo di tutto il Piemonte. Inoltre, ha coinvolto bar e pasticcerie invitandoli a destinare parte dei loro prodotti Caffarel alla Protezione Civile della propria Regione o a un’associazione benefica. Per ogni prodotto donato, Caffarel ne donerà il doppio agli Enti con cui sta collaborando.

«Ancora una volta – commenta l’assessore regionale alla Protezione civile Marco Gabusi – le aziende piemontesi dimostrano di avere un grande cuore. Nonostante le gravi condizioni economiche che si trovano ad affrontare, si sono subito impegnate a portare un conforto a chi è più solo e a quanti si stanno occupando di chi è negli ospedali, nelle strutture e nei ricoveri. A loro e a tutte le altre aziende che stanno dimostrando una generosità che non dobbiamo mai dare per scontata, un sincero grazie. Vorrei che arrivasse a ciascuno il nostro ringraziamento, perché un uovo o una colomba, che in tempi normali ci sembrano una cosa ordinaria, in questo momento rappresentano un gesto di vicinanza a chi sta vivendo in prima linea l’emergenza».

“La generosità delle imprese piemontesi – sottolinea Chiara Caucino, assessore al Welfare – dimostra quanto sia grande lo spirito solidale e di appartenenza alla comunità regionale. Soprattutto nei momenti più difficili, per chi sta lavorando al servizio degli altri è importante non sentirsi solo. Il gesto delle nostre aziende è concreto e simbolico al tempo stesso, a conferma che il tessuto sociale ed economico del Piemonte non si arrende neanche durante le emergenze”.

3 Commenti

3 Comments

  1. Miki

    9 Aprile 2020 at 20:48

    Il personale delle imprese pulizie dell’ospedale di ponderano ringrazia per averci considerato,noi chi siamo??siamo invisibili??

  2. Stefania

    10 Aprile 2020 at 16:24

    Grazie alla società Ferrero per il
    Dolce regalo inaspettato che arriva da una famiglia che da sempre ha grande attenzione per i suoi dipendenti e per … l’altro. L’uovo gigante è arrivato anche a noi impegnati negli ospedali covid-19 di Roma. Grazie e serena Pasqua di resurrezione a tutti voi 🌿🐣🌈

  3. Stefania Campitelli

    10 Aprile 2020 at 16:28

    Grazie alla società Ferrero per il dolce pensiero inaspettato che arriva da una famiglia da sempre attenta ai suoi dipendenti e comunque … all’altro. L’uovo gigante è arrivato anche noi impegnati negli ospedali covid-19 di Roma. Grazie e serena Pasqua di resurrezione a tutti voi. 🐣🌿🌈

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com