Seguici su

Attualità

Donatori del sangue, per ora non è prevista la vaccinazione di tutti i volontari

Pubblicato

il

Tra le categorie inserite nel programma di vaccinazione covid-19, in questa prima fase, è indicato il “Volontariato che sta attualmente prestando servizio attivo per conto o presso asl, ospedali e strutture socio assistenziali”, come le Croci e le attività di volontariato presso le unità di raccolta sangue sul territorio. All’Asl Biella in questi giorni, sono pervenute molte richieste di chiarimenti da parte di Associazioni di volontariato del territorio ed in particolare per i donatori di sangue appartenente ad associazioni quali AVIS e FIDAS, al momento tale diritto è riservato solo a chi svolge attività di volontariato presso le unità di raccolta sangue sul territorio.

L’ASL di Biella ha provveduto a inviare giovedì mattina una nota di precisazione. Si avvisano pertanto tutti i donatori AVIS e FIDAS che si fossero già prenotati di non presentarsi all’appuntamento, benché fissato, in attesa di comunicazioni specifiche rivolte ai donatori da parte del Ministero della Salute, del Centro Nazionale Sangue e delle Regioni. Seguiranno appena disponibili ulteriori comunicazioni e relative modalità organizzative, in accordo tra ASL e Associazioni di Donatori: “Spiacenti per il disguido generato da una non facile interpretazione”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com