Seguici su

Attualità

Delegazione ospedale di Ivrea in visita di studio al pronto soccorso di Biella

Una delegazione dell’Ospedale di Ivrea è stata ospitata a Biella per una visita di studio dedicata alla Pregestione Infermieristica

Pubblicato

il

Nei giorni scorsi una delegazione dell’Ospedale di Ivrea, presidio facente parte dell’Asl TO4, è stata ospitata all’Ospedale dell’Asl di Biella per una visita di studio in Pronto Soccorso dedicata alla Pregestione Infermieristica.
Si tratta di un modello organizzativo di presa in carico tempestiva del paziente attuato dall’Azienda Sanitaria Locale biellese da alcuni anni e unico nel suo genere, di condivisione di protocolli di gestione e trattamento precoce di specifici sintomi.

 OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Seguendo appositi protocolli, l’infermiere predispone una serie di interventi rivolti a dare al paziente una prima risposta assistenziale che prevede, per esempio, la cura del dolore, la misurazione della temperatura, l’avvio di terapie in caso di necessità, prelievi ematici e l’esecuzione dell’elettrocardiogramma (ECG).

 OLYMPUS DIGITAL CAMERA

«Fa piacere che realtà esterne vengano all’Ospedale di Biella per osservare questo modello, che riteniamo vincente – commenta Cinzia Rollino, Coordinatrice del Pronto Soccorso – Un ruolo fondamentale in questo senso è svolto dal personale infermieristico nella presa in carico e la messa in sicurezza del paziente in attesa, che viene quindi seguito per tutto il tempo necessario prima della visita medica, trasformando così l’attesa stessa da “passiva” in “attiva”. Questo a vantaggio sia dell’utente, riducendone i tempi di permanenza in Pronto Soccorso, sia del personale sanitario impegnato nelle emergenze, per il quale tali protocolli racchiudono uno stimolo motivazionale importante».

La Pregestione Infermieristica è stata oggetto di studio di diverse Asl già prima dell’emergenza Covid e rappresenta un modello significativo anche in ottica post pandemica.

Le due infermiere dell’Ospedale di Ivrea sono state ricevute da Rollino e dal dottor Aldo Tua, Direttore della Struttura Complessa di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza, accompagnati da Gabriella Pacella della Direzione Professioni Sanitarie.
E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com