Seguici su

Attualità

Dal 4 maggio non sarà possibile raggiugere le seconde case in Piemonte

Pubblicato

il

Coronavirus

“Il Piemonte ha bisogno di guardare al 4 maggio e alla Fase due della ripartenza, ma confermando la linea del rigore e della prudenza che ha contraddistinto le nostre scelte fin dall’inizio di questa emergenza”.
Sono le parole del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio

“I medici e gli scienziati ci dicono che è necessario in questo momento mantenere una linea di rigore – spiega Cirio -.Alla luce dei dati attuali, riteniamo necessario nella nostra regione essere prudenti sulle attività sociali e su determinate attività commerciali, come ad esempio il _take away_, che possono creare situazioni di assembramento difficilmente gestibili. Stesso discorso vale per gli spostamenti verso le seconde case, che consentiremo solo in un secondo momento quando le condizioni lo renderanno possibile”.

1 Commento

1 Commento

  1. Andrea

    28 Aprile 2020 at 11:16

    Bastava fare subito i tamponi e non aspettare due mesi, non sono in aumento i contagi, semplicemente non sono stati verificati prima. Politici inadeguati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com