La Provincia di Biella > Attualità > «Da oltre sette mesi sto aspettando il risarcimento dell’assicurazione»
Attualità Biella -

«Da oltre sette mesi sto aspettando il risarcimento dell’assicurazione»

BIELLA -«Ho rischiato di morire, ora, a distanza di 7 mesi, mi vedo costretto a pagarmi le cure mediche».
Oltre al danno, la beffa. E’ questo il senso dello sfogo di Giovanni Battista Cerra, l’uomo di 49 anni che ha rischiato di morire mentre l’alloggio in cui viveva andava a fuoco. Era la notte tra il 9 e il 10 del mese di dicembre dello scorso anno quando, all’interno del piccolo alloggio di Piazza Fiume, tutto d’un tratto divamparono le fiamme, pare a causa di un corto circuito. In quel momento lo sventurato stava dormendo. «Sono stato tratto in salvo dai vigili del fuoco – continua Giovanni Battista Cerra – ma di quel tremendo momento non ricordo nulla, mi sono svegliato mentre mi trovavo in un letto dell’ospedale Le Molinette di Torino».
L’uomo, infatti, dopo aver ricevuto le prime cure prestategli all’Ospedale degli Infermi di Ponderano, era stato trasferito presso il nosocomio torinese nel reparto Rianimazione, per via di un’intossicazione provocata dal fumo sprigionato dalle fiamme: «Ora – continua – sono trascorsi sette mesi e io non ho ancora ricevuto nemmeno un euro di indennizzo da parte dell’assicurazione stipulata dal padrone di casa. Non è giusto. Voglio andare avanti fino alla fine. Ho bisogno di quei soldi per proseguire le mie cure. Spero che, grazie a questo mio sfogo reso pubblico – conclude Cerra -, qualcosa si possa muovere».
Mauro Pollotti

© riproduzione riservata