Seguici su

Attualità

Covid, in Svizzera stop ai treni verso l’Italia

Pubblicato

il

BIELLA – A partire da domani, giovedì 10 dicembre, e fino a nuovo avviso, la Svizzera fermerà il traffico internazionale ferroviario verso l’Italia: tutti i convogli diretti nel nostro Paese si fermeranno al confine.

La decisione della Ffs

A comunicare la decisione, che avrà ripercussioni in particolare sui lavoratori frontalieri, è stata la società elvetica Ffs (Ferrovie federali svizzere).

La società non sarebbe infatti in grado di far rispettare alcune delle norme anti contagio richieste dalle autorità italiane, come il tampone negativo (a partire dal 10 dicembre) e la misurazione della febbre ai passeggeri provenienti dalla Svizzera, Paese che in questo momento ha dati epidemiologici preoccupanti.

“A partire dal 10 dicembre 2020 fino a nuovo avviso le FFS e Trenitalia interrompono i collegamenti tra Svizzera e Italia – si legge nel comunicato della società svizzera pubblicato sui principali quotidiani italiani -. La decisione è legata a un decreto (Dpcm) delle autorità italiane. Sia il traffico a lunga percorrenza che quello regionale TILO sono interessati dal provvedimento. I treni delle FFS/TILO circolano fino al confine. I treni nel traffico regionale tra Briga e Domodossola continuano a circolare. Dal 10 dicembre 2020 fino a nuovo avviso, l’offerta dei treni EuroCity tra la Svizzera e l’Italia sarà sospesa”.

Oggi probabile un confronto tra le ministre dei due Paesi

Molto probabilmente in giornata ci sarà un confronto tra la ministra dei trasporti Paola De Micheli e l’omologa elvetica Simonetta Sommaruga, per trovare una soluzione che garantisca almeno il servizio minimo essenziale.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *