Seguici su

Attualità

Corsi di formazione per Oss finanziati dalla Regione, due sedi a Biella

La frequenza sarà gratuita per chi presenta un Isee inferiore a 10.000 euro.

Pubblicato

il

Sono 6.000 i corsi di formazione per conseguire la qualifica di operatore socio-sanitario che la Regione Piemonte finanzia con 23 milioni di euro e che si terranno nelle 77 sedi diffuse sull’intero territorio.

Ad ogni persona ammessa verrà assegnato un buono formazione ripartito in misura proporzionale: la frequenza sarà gratuita per chi presenta un Isee inferiore a 10.000 euro, le altre dovranno compartecipare alla spese fino a un massimo di 1.500 euro e rimanenza sarà a carico della Regione. Il percorso formativo avrà una durata ordinaria di 1000 ore, di cui 440 in stage.

Le sedi dei corsi sono così suddivise per provincia: 11 Alessandria, 5 Asti, 2 Biella, 12 Cuneo, 6 Novara, 33 Torino, 3 VCO, 5 Vercelli.Tutte le informazioni del caso possono essere richieste al Centro per l’impiego della propria zona.

Per l’assessore regionale al Lavoro e Formazione professionale si tratta di un intervento che ben si inserisce in una politica che sostiene e supporta la formazione tramite la certificazione delle competenze anche in ambito sanitario. Da un lato si contribuisce a soddisfare il fabbisogno di personale qualificato nelle strutture sanitarie, oggi tra le figure più ricercate, dall’altro si favorisce l’occupazione qualificando oppure rafforzando le competenze delle persone che già lavorano o hanno lavorato in strutture sanitarie, socio-sanitarie o socio-assistenziali. Insomma, un nuovo “traguardo formativo” per la Regione, che risponde in maniera efficace e puntuale all’esigenza sanitaria. ,

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com