La Provincia di Biella > Attualità > Cordoglio per la morte di Ottavio Porta
Attualità, Sport Biella Fuori provincia -

Cordoglio per la morte di Ottavio Porta

Anche nel Biellese si piange la scomparsa dell’apprezzato dirigente calcistico.

BIELLA – Cordoglio e lacrime in tutto il Piemonte e Valle d’Aosta per la prematura scomparsa di Ottavio Porta, dirigente calcistico illuminato di competenza e passione per il suo Pozzomaina e per le dinamiche del mondo Figc regionale e nazionale.

Anche nel Biellese la sua scomparsa ha lasciato il segno. Lo ricorda con commozione Giuliano Marchiori, storico segretario e deus ex machina di una Cossatese ai vertici della serie D a metà degli anni Duemila: «Ho bene in mente il valore di Ottavio per averlo potuto conoscere meglio ai tempi della mia presenza in seno al Consiglio regionale della Figc. Era un battagliero, un combattente ben preparato e appassionato per il nostro calcio, periferia per periferia. Lo ricordo con il sentimento che si dedica agli amici veri e leali».

Alle parole di Marchiori, fanno seguito le espressioni di riconoscenza e umano dolore dell’avvocato Filippo Gliozzi, candidato presidente Figc di Piemonte/Vda e uomo di sport: «Simpatia, allegria, determinazione, eloquenza, comprensione, intelligenza e soprattutto generosità. Queste sono le caratteristiche principali dell’uomo Ottavio che ci lascia. Tutti noi lo conoscevamo, ma dopo averlo frequentato in questi quattro anni abbiamo potuto toccare con mano le doti umane di un uomo che pur potendolo fare non è mai stato ingombrante e non ha mai preteso. Un amico, un consigliere, un padre questo è stato per noi Ottavio. Avevamo appena iniziato un nuovo percorso calcistico, un progetto nato e condiviso insieme a lui, ma soprattutto da lui sostenuto e alimentato in ogni minuto, senza pretese e senza condizioni da parte sua. Ottavio Porta è stato un grande Presidente, un uomo che al calcio ha dato molto più di quanto non abbia ricevuto. Lo ha amato e rispettato, anche quando ne è rimasto deluso. Oggi il calcio perde un’altra grande pedina del suo gioco, siamo però sicuri che la sua presenza in qualche modo continuerà a essere nel nostro calcio dilettantistico. Non ci sono addii per noi. Ovunque tu sia sarai sempre nei nostri cuori. Auguriamo a Franco, alla signora Lina, ad Amalia e ai fratelli Nisticó di ricordarci sempre Ottavio nella guida del Pozzomaina. Ciao Ottavio. I tuoi amici Filippo, Daniele, Salvatore, Angelo, Filippo, Floriano, Gabriele».

Nella foto: il presidente Ottavio Porta al centro dell’immagine, al suo fianco (secondo da destra) l’avvocato Filippo Gliozzi, candidato ai vertici della Figc regionale

© riproduzione riservata