La Provincia di Biella > Attualità > Cna Biella, i ristori e/o sostegni sono assolutamente insufficienti
Attualità Biella -

Cna Biella, i ristori e/o sostegni sono assolutamente insufficienti

sopravvivenza delle imprese più colpite

CHIEDIAMO FIDUCIA! Gli imprenditori rispettano regole e protocolli. 

Il calo dei contagi sul luogo di lavoro registrato negli ultimi mesi lo dimostra, QUINDI FATECI  LAVORARE! 

Ai Parlamentari Piemontesi, al Governo, alla Regione Piemonte, alla Conferenza Stato-Regioni  chiediamo di ALLENTARE LA POLITICA DELLE RESTRIZIONI e di focalizzare l’attenzione su  CONTROLLI, CAMPAGNA VACCINALE, MORATORIE BANCARIE e RISTORI CONGRUI. 

Lo chiediamo anche a nome delle NOSTRE FAMIGLIE e dei NOSTRI DIPENDENTI. 

Questo il messaggio delle CNA Piemontesi che anche la CNA di Biella porterà nelle mani del Prefetto  di Biella S.E. Dott.ssa Franca Tancredi, oggi  giovedì 8 aprile alle ore10,00 e con esso il recente  studio dell’Associazione sui fatturati delle proprie aziende nel 2020, che paragonati a quelli del 2019  evidenziano come l’entità dei cosiddetti “ristori e/o sostegni”, siano assolutamente insufficienti a  garantire la sopravvivenza delle imprese più colpite dagli effetti della pandemia. Lo studio sarà  consegnato anche ai giornalisti presenti.

Insieme al presidente ed al direttore dell’Associazione, saranno presenti anche una Parrucchiera, una  Sarta ed un Commerciante associati a CNA Biella, in rappresentanza di tutte le categorie ancora chiuse.

Un’altra rappresentanza composta da una Parrucchiera, una Estetista, un Commerciante, un Ristoratore  ed una Sarta saranno invece presenti insieme ai loro colleghi provenienti da tutte le provincie del  Piemonte, al presidio organizzato per le ore 11,00 in Piazza Castello a Torino, di fronte al Palazzo della  Giunta Regionale.

© riproduzione riservata