Seguici su

Attualità

Caldo infernale nelle fabbriche, il caso dello stabilimento Stellantis di Verrone non è isolato

In molte fabbriche sono stati registrati diversi malori

Pubblicato

il

Il caldo di luglio è soffocante per tutti, ma ancor più difficile da sopportare per gli operai delle fabbriche torinesi. E’ questa la denuncia della Fiom Cgil torinese dopo i tanti malori avvenuti recentemente nelle fabbriche metalmeccaniche.  La richiesta è quella di intervenire sulla riorganizzazione del lavoro. Intanto, sono proprio i lavoratori ad aver indetto uno sciopero per richiamare l’attenzione sul problema: solo qualche giorno fa, gli operai della Dana Graziano di Rivoli avevano incrociato le braccia. Nella giornata di ieri nello stabilimento di Verrone c’è stato uno sciopero di quattro ore contro le condizioni di lavoro caratterizzate da un caldo estremo.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *