Seguici su

Attualità

Bollette: nell’ultimo trimestre dell’anno la spesa famigliare per la luce sarà di 445 euro

Assoutenti: “Inoltre si aggiungeranno gli aumenti per il gas, che saranno resi noti solo a novembre ma che si preannunciano già pesantissimi”

Pubblicato

il

Con i nuovi aggiornamenti delle tariffe elettriche decisi nei giorni scorsi da Arera, la spesa per la luce sarà pari a 445 euro a nucleo familiare solo nell’ultimo trimestre dell’anno, portando così la bolletta media dell’elettricità a raggiungere il record di 1.315 euro a famiglia nel 2022. Lo afferma Assoutenti, che fornisce i dati sull’impatto delle nuove tariffe energetiche sui consumatori italiani.

“I rincari decisi da Arera sono “mostruosi” e portano la bolletta media della luce a quota 1.315 euro a famiglia nel 2022, una cifra mai raggiunta prima – spiega il presidente Furio Truzzi – A tali aumenti si aggiungeranno quelli per il gas, che saranno resi noti solo a novembre ma che si preannunciano già pesantissimi”.

“Una situazione estremamente grave che rischia di portare nei prossimi mesi ad un vero e proprio dramma economico, con migliaia di famiglie e imprese che non riusciranno a pagare le bollette e dovranno dichiarare il default, e conseguenze pesanti su occupazioni, consumi e Pil – prosegue Truzzi – Il nuovo Governo nei suoi primi mesi di attività dovrà dedicarsi in via prioritaria all’emergenza energia, trovando risorse e strumenti per bloccare i prezzi di luce e gas e sostenere famiglie e attività in crisi”.

“Proprio per questo Assoutenti assieme ad altre 15 associazioni di consumatori ha convocato per il 18 ottobre una assemblea nazionale degli attivisti e volontari aperta ai sindacati e alle associazioni delle imprese, al volontariato e all’associazionismo ambientalista, per dar vita a un fronte di emergenza energetica nazionale” – conclude Truzzi.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com