Seguici su

Attualità

Bioedilizia: i vantaggi delle case in legno

Pubblicato

il

Quanto tempo ci vuole per progettare e costruire una casa in legno?

La bioedilizia è in netta ascesa in regioni di tutta Italia (con alcuni significativi picchi nel Nord), grazie ai numerosi vantaggi che le case in legno offrono ai loro abitanti. Grazie alle proprietà ignifughe e isolanti del legno, infatti, e al ridotto consumo di energia che queste abitazioni garantiscono, il trend della bioedilizia non fa che imporsi sempre di più come nuova soluzione abitativa.

I tempi di costruzione di una casa in bioedilizia

Uno dei vantaggi della bioedilizia, oltre alla facile lavorazione del legno (che tra l’altro prevede un processo a ridotto impatto energetico), è dato dalla varietà di opzioni disponibili, come quelle che è possibile apprezzare su portali come www.pineca.it/casette-in-legno/: ognuna di queste soluzioni, inoltre, può essere personalizzata in base alle esigenze e ai desideri del futuro proprietario ma, alla base, la casa in legno resta pur sempre un prefabbricato. Questo, a conti fatti, permette una notevole riduzione dei tempi di costruzione ed edificazione della struttura.

La possibilità di personalizzare il prefabbricato in legno lavorando – ad esempio – sulle dimensioni e posizioni di lucernari, solai, finestre e altri elementi, richiede un’opera di progettazione preliminare, da affidare a un professionista quale un architetto o un geometra. Con il progetto alla mano, sarà possibile passare poi alla lavorazione dei materiali, per la realizzazione delle diverse parti, da adattare allo schema preventivamente tracciato.

La lavorazione di pareti e solai procede di pari passo alla definizione delle fondamenta nel cantiere: in questo modo sarà possibile lavorare su entrambe le parti dell’abitazione nello stesso periodo, ammortizzando notevolmente i tempi, a patto ovviamente che tutte le parti prefabbricate rispondano positivamente ai controlli di qualità. Come si capisce, dunque, i tempi sono estremamente ridotti, soprattutto nel caso in cui ci si rivolga a progetti preconfezionati e dunque si scelga per l’edificazione di un prefabbricato che non richieda particolari accorgimenti extra.

Per una stima più precisa dei tempi di costruzione e assemblaggio di un prefabbricato in legno, hanno un peso notevole anche le dimensioni della casa stessa: una struttura fino a 30 metri quadrati può essere allestita anche nel giro di una sola giornata, a patto che non ci siano particolari lavori extra da effettuare; se invece si vuole investire in una struttura più ampia (le opzioni possono spingersi fino a 100 mq), a più piani o con diversi ambienti, l’assemblaggio può richiedere anche una decina di giorni.

Nel complesso, specie in caso di costruzione di un’abitazione su misura, i tempi possono oscillare dai quattro ai sei mesi, poiché sono compresi i tempi di progettazione architettonica ed esecutiva.

La consegna della casa in legno

Un impatto notevole sui costi e i tempi di costruzione di una casa in legno è dato – oltre che dalla scelta di un modello prefabbricato o personalizzato – dalla modalità di consegna selezionata: è possibile infatti optare per una casa in legno chiavi in mano o per una casetta in legno a grezzo.

La consegna chiavi in mano prevede la definizione e rifinitura di tutti gli ambienti della struttura, che quindi sarà subito abitabile dal suo nuovo proprietario. Questo sistema, tuttavia, prevede solitamente un costo e un tempo di lavorazione maggiori, proprio per il lavoro extra necessario a rendere completo il progetto.

La consegna a grezzo, al contrario, prevede l’edificazione della sola struttura, che andrà completata dal suo proprietario con tutti gli impianti accessori necessari alla sua abitabilità. La fase di edificazione (soprattutto per quel che riguarda l’assemblaggio delle varie parti nel cantiere) risulterà dunque più breve e veloce e, allo stesso tempo, i costi saranno inferiori (anche se l’installazione dei servizi di elettricità, acqua e gas prevedrà delle spese extra per il proprietario in un secondo momento).

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com