Seguici su

Attualità

Biella, il comune ottiene 1,8 milioni per ristrutturare alcuni alloggi e l’immobile di via Belletti Bona

Nell’ambito del programma di accoglienza delle persone fragili

Pubblicato

il

Le due domande di finanziamento nell’ambito dei Fondi PNNR Missione 5 “Inclusione-coesione” – Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità terzo settore” sono andate a buon fine e l’amministrazione accederà complessivamente all’importo di un milione e ottocentomila euro.

Il bando, al quale ha partecipato il Comune di Biella, prevedeva due progetti. Il primo per l’”Housing temporaneo”; il secondo per le “Stazioni di posta”. Entrambi mirano ad assicurare la gestione di un sistema integrato di accoglienza, con la finalità di rafforzare l’offerta di interventi di sostegno per soggetti con fragilità sociali.

Per ciò che concerne l’Housing temporaneo ricevuto il finanziamento verranno ristrutturati tre o quattro alloggi di edilizia sociale di proprietà comunale di piccole/medie dimensioni, idonei all’ospitalità di circa 8-10 persone. Dovrà offrire ospitalità temporanea a persone singole e nuclei famigliari connotati da importanti difficoltà dovute a mancanza di risorse famigliari, economiche ed abitative, nonché di stabili rapporti di amicizia. Persone di norma già in carico al servizio o che abbiano già trascorso un periodo di permanenza al dormitorio, dimostrando di voler aderire ad un progetto di recupero sociale.

Il secondo progetto concerne le “Stazioni di posta”. Nel caso specifico è prevista la riconversione e l’allestimento dell’immobile di proprietà comunale, sito in via Belletti Bona, originariamente destinato al dormitorio pubblico, parzialmente ristrutturato con fondi propri del Comune, dove le persone in condizione di deprivazione materiale, di marginalità anche estrema e senza dimora, potranno ricevere assistenza e orientamento. Valutate le caratteristiche strutturali e l’ampiezza dell’immobile si ritiene di realizzare due mini unità abitative, per ospitare per periodi molto brevi (al massimo 5-7 giorni), nuclei in grave emergenza abitativa, rinvenuti incidentalmente sul territorio. Considerando l’ampio spazio esterno è ipotizzabile pure la realizzazione di 2-3 cucce per animali, con cui spesso si accompagnano le persone senza dimora.

A livello di finanziamenti è arrivata la cifra richiesta dall’amministrazione. Nello specifico per l’Housing temporaneo sarà stanziata la cifra di 710mila euro. Per le Stazioni di posta un milione e 90mila euro.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com