Seguici su

Attualità

Avviato l’allevamento di coregoni in cattività a Viverone

Se ne occupano il pescastore Ferruccio con il consigliere comunale Mauro Busca

Pubblicato

il

Come consuetudine, anche questo anno si è avviato l’allevamento dei coregoni in cattività nei locali della piscicoltura comunale di Viveronecon l’incarico dato al pescatore Ferruccio e l’aiuto del consigliere comunale Busca Mauro.
Nella fotografia si vede il momento della fecondazione delle uova estratte dalle femmine con lo sperma del maschio. Le uova vengono poi poste nelle campane di vetro dove circola l’acqua prelevata dal lago con una pompa. La gestazione dura, a secondo della temperatura dell’acqua, circa un mese e mezzo, con la successiva immissione degli avannotti in lago.
L’aumento delle temperature medie si riflette anche sul coregone, il quale necessita di acque a temperatura bassa, circa 4/5 gradi per facilitare la cosiddetta “fregola”, eccitazione sessuale che produce le uova nelle femmine con successiva l’espulsione delle uova in lago per la fecondazione del maschio con lo sperma. Questo nei tempi passati avveniva in cattività. Da molti anni con l’aumento dei predatori di uova, si è scelto questa opzione su molti laghi italiani che permette una migliore gestione delle uova fecondate.
La piscicoltura negli anni passati è stata ubicata in diversi siti del territorio. Dalla attuale biblioteca, ex stalla della villa patrizia ora sede del Comune, dove veniva alimentata con l’acqua della galleria che attualmente rifornisce i lavatoi comunali, ai locali dell’attuale “ Marinella “ per poi passare nei locali della darsena della ex centrale Enel.
lI Sindaco Renzo Carisio
E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *