Seguici su

Attualità

Asta Bolaffi figurine, quella di Ayrton Senna del 1984 venduta a 2.400 euro

Svoltasi via internet

Pubblicato

il

Senna, Baggio, Eusebio e Maradona sono i campioni della prima asta italiana dedicata alle figurine, organizzata in modalità internet live da Aste Bolaffi. La rookie di Ayrton Senna del 1984 è stata infatti aggiudicata a 2.400 euro, la mitica Baggio-Monelli nell’introvabile varietà non tagliata e la rara figurina ‘Yellow Nameplate’ di Eusebio al Benfica del 1963-1964, invece, sono state vendute a 1.875 euro ciascuna.

Le figurine più ambite sono quelle relative a icone dello sport nei momenti più significativi delle loro carriere – spiega l’amministratore delegato Filippo Bolaffi -. Per esempio sono state vendute a realizzi significativi tutte le figurine dell’anno di esordio (Rookie year) di Dino Zoff, Paolo Rossi, Roberto Baggio, Francesco Totti e Alessandro Del Piero. Siamo stati sorpresi dalla competizione per alcuni lotti apparentemente molto di nicchia come le edizioni Carlo Vidali, protagonisti di sfide accese tra i collezionisti; alcuni hanno triplicato il prezzo di partenza, a dimostrazione dell’attento interesse suscitato dall’asta. Al debutto di oggi seguirà un nuovo appuntamento tra circa sei mesi”. Tra gli altri top lot la pressoché introvabile figurina di Maradona con la maglia dell’Argentinos Juniors nel ’79, quella di Pelè con la maglia del Brasile per l’album Imperia Calcio ’63-’64, aggiudicate a 1.250 euro ciascuna, oltre alla famosa Pizzaballa della raccolta ’63-’64, venduta a 750 euro, e a un insieme di figurine Carlo Vidali della seconda serie del 1961, estremamente rare, salite fino a 1.375 euro da una base di soli 150. (ANSA).

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com