Seguici su

Attualità

Arpa Piemonte, inquinamento dei botti di fine anno

Studio.

Pubblicato

il

Botti di Capodanno

I festeggiamenti del Capodanno con fuochi d’artificio ed altri articoli pirotecnici (i cosiddetti “botti di Capodanno”) portano ad un significativo, seppur temporaneo, aumento delle emissioni di inquinanti in atmosfera, in particolare (ma non solo) di polveri sottili.

Secondo lo studio di Arpa Piemonte, queste emissioni avvengono di notte, in condizioni atmosferiche generalmente stabili e portano ad un importante incremento delle concentrazioni di particolato nelle prime ore del nuovo anno, tale per cui in molte stazioni della rete di monitoraggio della qualità dell’aria si raggiungo concentrazioni medie giornaliere di PM10 anche di molto superiori al limite giornaliero di 50 µg/m3.

Immagine di repertorio

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *