La Provincia di Biella > Attualità > Approvato il progetto per l’illuminazione stradale in centro
Attualità Biella -

Approvato il progetto per l’illuminazione stradale in centro

Lavori pubblici

natale

Approvato il progetto per l’illuminazione stradale in centro

Vale 675mila euro il secondo segmento del maxi-progetto per sostituire 229 punti luce nelle strade del centro storico e di alcune zone di Chiavazza, sostituendo gli attuali lampioni con più efficienti impianti a Led. La giunta ha dato il via libera al documento che è l’ultimo passo prima della gara d’appalto. L’investimento sarà reso più sostenibile dal co-finanziamento con i fondi europei Por Fesr che non sono dedicati solo allo sviluppo turistico e culturale ma hanno un capitolo apposta per il risparmio energetico. Risparmio che è certificato anche per le casse comunale, nelle cifre dell’intesa sottoscritta con Ener.Bit, che si occuperà della gestione di tutti i nuovi punti luce. Secondo i calcoli, l’illuminazione stradale peserà sulla bolletta della città il 75% in meno rispetto alla situazione attuale, da oltre 485mila a 123mila euro annui.
Ener.Bit ha già ricevuto l’incarico di sostituire 2.069 punti luce nei quartieri più lontani dal centro. Si tratta di un investimento che al Comune costerà un canone annuo di poco superiore ai 300mila euro, ai quali vanno aggiunti i 43mila euro di oneri di gestione dei nuovi lampioni in centro, che saranno a loro volta affidati alle cure della società partecipata a capitale pubblico. La spesa annua sarà comunque inferiore al risparmio nei costi dell’energia. Anche per questo, e non solo per i vantaggi ambientali dati dal richiedere un minore fabbisogno energetico, si tratterà di un investimento vantaggioso.
Le vie interessate dal progetto varato dalla giunta per il centro storico sono viale Matteotti, via Amendola, via Battistero, via Belletti Bona, via Colombo, via Coppa, via Crosa, via Dal Pozzo, via De Amicis, via De Genova, via Delleani, via Duomo, via Gustavo di Valdengo, via Galliari, via Gera, via Gobetti, via Gramsci, via Gromo, via Italia, via Losana, via Marconi, via Mazzini, via Orfanotrofio, il controviale di via Pietro Micca, via Palazzo di Giustizia, via Pozzo, via San Filippo, via Scaglia, via Seminari, via Vercelli, via Verona, via Vescovado, via Villani, via Volpi, via XX Settembre e vicolo Porta Torino. Le piazze sono piazza Croce Rossa, piazza del Monte, piazza Duomo, piazza Fiume, piazza Martiri, piazza San Biagio, piazza San Giovanni Bosco e piazza Santa Marta. I giardini sono gli Alpini d’Italia di via La Marmora e gli Zumaglini, nella zona della statua e del podio.

© riproduzione riservata