Seguici su

Senza categoria

Un anno ricco di sport ad alta velocità!

Pubblicato

il

Quest’ anno nonostante le difficoltà che ci sono e che forse si incontreranno anche in un prossimo futuro, lo sport non vuole fermarsi e anzi, cerca di andare avanti con tutte le proprie forze. Infatti è stata decisa anche la data dell’inizio della Formula 1 che pare voglia ripartire proprio a marzo dell’anno corrente fino a poi prolungarsi a dicembre con una grande novità: per la prima volta ci sarà una gara a Jeddah, nell’Arabia Saudita con poi terminare il percorso dell’ultima gara ad Abu Dhabi.

Rimane al momento confermata anche la tappa brasiliana a San Paulo, mentre ben diverso è il discorso per quanto riguarda Rio de Janeiro. Il nuovo sindaco boccia la creazione dell’autodromo per preservare l’ambiente naturale.

Quest’anno non si fermerà nemmeno la motoGp che inizierà il suo calendario sempre alla fine di marzo per terminare solo a metà novembre. Tutte le date e le città potrete trovarle facilmente a questo indirizzo per visualizzare il calendario completo della Moto GP. dove potrete trovare anche tutte le dirette a tempo debito.

Pare però che anche quest’anno il pilota Iannone debba astenersi dalle gare, in quanto sta ancora scontando i 4 anni di sospensione pe aver violato le norme antidoping. Per ora si limiterà a tenersi in allenamento con la sua tuta Aprilia.

Ben diversa è la situazione in casa Suzuki: qui si fanno i pronostici per quanto riguarda chi sarà il prossimo campione, in quanto nella scorsa stagione si sono fatti notare sia Alex Rins, che ha chiuso al terzo posto nel Mondiale e Joan Mir che invece lo ha visto campione.

Riparte anche il ciclismo

Sembra invece ripartire con più difficolta il giro d’ Italia per quanto riguarda il ciclismo. Quest’ anno la ripartenza era prevista per l’8 maggio, ma importanti cambiamenti ci saranno per il nostro giro. Pare siano state tolte tutte le tappe che uscivano fuori dal confine italiano e quindi tagliata fuori Budapest, Ungheria, come tappa iniziale. Quest’ anno dunque, pare sia un tour italiano al 100% anche se non sono ancora ben definite quali saranno le varie tappe. Dunque un giro da tenere tutto sotto controllo!

Più decisivo invece sembra essere il percorso ufficiale del Tour de France. Anche qui sarà un percorso tutto nazionalistico, evitando sconfinamenti, per salvaguardare le norme antivirus, con partenza a Brest e arrivo a Parigi, con la durata di tre settimane. Le date sono state decise in modo che si eviti la concomitanza con i Giochi Olimpici di Tokyo del 2020, anche essi rinviati a causa della pandemia.

Queste tutte le novità del mondo dello sport che ci interessano. Se dunque tra i lettori ci sono anche degli scommettitori, ricordatevi che scegliere i migliori operatori online è un compito arduo, lungo e difficile, per questo è sempre consigliabile affidarsi ad un sito sicuro. Su un sito sicuro e magari anche di comparazione, potrete trovare un elenco dei migliori operatori online più conosciuti e affidabili del momento con cui effettuare le vostre scommesse.